Il Parco delle Cinque Terre dovrà pagare per l'affondamento del Leudo San Marco, avvenuto nel 2007 In evidenza

Di Guido Ghersi - Se tutto andrà bene, il Parco Nazionale delle Cinque Terre, presieduto da Vittorio Alessandro, per colpa della precedente gestione, dovrà pagare 80 mila euro per l'affondamento del leudo "San Marco", avvenuto il 20 febbraio 2007 nelle acque di Porto Lotti alla Spezia.

Domenica, 06 Marzo 2016 14:45


Il leudo doveva essere la "bandiera" delle Cinque Terre: costruito nel 1922, costituiva una delle ultime espressioni dell'antica marinaria ligure e venne usato per il trasporto di vini, formaggi ed altri generi alimentari; struttura in legno con vela latina, venne acquisito dal Parco l'8 agosto 2006 con un contratto di comodato d'uso firmato dal proprietario Giovanni Bussei che si è rivolto ora al giudice.

Questi ha emesso una sentenza di condanna nei confronti del Parco Nazionale delle Cinque Terre dichiarando che al proprietario dovranno essere risarciti 130 mila euro, con corredo di interessi e rivalutazioni. Il Parco, per 50 mila euro, potrà rivalersi sull'impresa che effettuò un parziale recupero, infatti furono recuperati solo: l'albero troncato, l'antenna, il timone e spezzoni di"ordinate", che potrebbero trovare posto in un'esposizione museale nella neo-sede universitaria a corredo di altri preziosi resti.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

L’assessore alla sanità Ivani risponde alla richiesta di chiarimenti dei consiglieri Melley e Centi sulla programmazione della campagna vaccinale alla Spezia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Nello scorso fine settimana gli esercizi pubblici controllati sono stati una trentina. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa