Tagli alla sanità privata, a rischio la spezzina "Alma Mater" In evidenza

di Niccolò Re

Non sarà soltanto la sanità pubblica a soffrire dei tagli dettati dalla Spending Reviews, salutando ben 7000 posti letto: la scure dei Ministri Balduzzi (Sanità) e Grilli (Economia), infatti, andrà ad abbattersi anche sulle strutture private.

Venerdì, 16 Novembre 2012 17:33

In particolare, ben 257 ospedali privati accreditati (che offrono cure gratuite come nel pubblico) rischiano di chiudere i battenti; costituiscono più della metà delle strutture di questo tipo (406 in tutto) e sono condannati in primo luogo da un dato quantitativo: hanno tutti meno di 80 posti letto.

 

In questa folta schiera rientra la casa di cura spezzina "Alma Mater" (Corso Nazionale 342), dotata di 16 posti letto: otto ordinari, tre per i day hospital, cinque per i day surgery.

Il Presidente dell'AIOP (Associazione Italiana Ospedalità Privata) Gabriele Pelissero ha parlato con preoccupazione di un'azione "capace di stravolgere il volto del Welfare dell'intero paese", criticando la ridigità dei criteri adottati per decidere del futuro delle strutture accreditate.

Teatro della trattativa e del dibattito sarà la Conferenza Stato-Regioni; parziali ancore di salvataggio potrebbero essere la conversione di posti letto per malati in fase acuta (troppi in Italia) in posti letto per la riabilitazione (pochi) e l'accorpamento di piccole cliniche.

(16 novembre)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Fino a metà della giornata di domani, domenica 1 agosto, si verificheranno rovesci e temporali anche forti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Fermato mentre cedeva della cocaina ad un tossicodipendente. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa