Cinque Terre, sulle spiagge e in mare ancora troppa plastica In evidenza

di Guido Ghersi- L'Istituto di Scienze Marine del Centro Nazionale delle Ricerche, nell'ambito del progetto "Sea Claner" sull'inquinamento marino, ha impegnato sei studenti dell'Istituto "Sauro Cappellini" della Spezia, oltre che a ricercatori scientifici nel monitorare le Aree Marine Protette (A.M.P.) delle Cinque Terre e di Portovenere.

Mercoledì, 22 Giugno 2016 12:16


Nel progetto poi sono stati coinvolti altri 450 ragazzi delle scuole medie e superiori, tramite l'iniziativa "Percorsi nel blù".
Dalla ricerca è emerso così il paradosso che alcune spiagge in aree tutelate, si sono rivelate sorgenti di microplastiche, poi trascinate in mare.
A supportare la ricerca, alla quale partecipano anche ricercatori dell'"Ingv" e del "Distretto Ligure delle Tecnologie Marine", sono gli stessi Parchi: quello di Portovenere e quello Nazionale delle Cinque Terre. Quest'ultimo, oltre a consentire l'accesso alle due A.M.P., dove sono in vigore le maggiori restrizioni per la navigazione e balneazione, ha messo a disposizione dei ricercatori un gommone per raggiungere le sedi del monitoraggio.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La reazione di Cenerini alla nomina di Giovanni Grazzini a commissario provinciale di Forza Italia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Un 22enne albanese, irregolare sul territorio nazionale, verrà espulso. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa