Arrestato l'uomo che ieri aveva bloccato il traffico ferroviario nelle Cinque Terre, era scappato da una struttura protetta In evidenza

E' un marocchino di 32 anni, scappato da una residenza psichiatrica della provincia spezzina, l'uomo che ieri pomeriggio ha creato scompiglio e non pochi disagi ai pendolari ed ai turisti che viaggiavano lungo la tratta ferroviaria delle Cinque Terre.

Giovedì, 18 Agosto 2016 18:53

L'uomo era salito su un treno ed aveva cominciato ad infastidire i passeggeri. Costretto, dal capotreno, a scendere ha bloccato il traffico ferroviario in quanto ha cominciato a correre lungo i binari.
Dopo ha lasciato la stazione e si è incamminato verso il borgo di Vernazza dove ha rubato il motorino ad una donna.
Dopo un breve inseguimento, i carabinieri lo hanno bloccato ed arrestato per furto e possesso di oggetti atti ad offendere. Addosso al marocchino è infatti stato trovato un coltello con lama di 21 centimetri.
Il motorino, che l'uomo aveva abbandonato per darsi alla fuga a piedi, è stato restituito alla legittima proprietaria.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I positivi residenti nello spezzino sono scesi a 1810. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Anche alla Spezia il partito della Meloni partecipa alla mobilitazione contro il "decreto insicurezza". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa