Calevo, l'attesa per il ritorno a due settimane dal sequestro In evidenza

Il passare dei giorni non indebolisce l'attesa e la mobilitazione delle comunità spezzine attorno alla famiglia di Andrea Calevo, il giovane imprenditore rapito nella sua villa a Narbostro di Lerici nei giorni precedenti in Natale.

Domenica, 30 Dicembre 2012 16:12
Le indagini proseguono a tutto campo, come più volte riferito dal procuratore distrettuale antimafia di Genova Michele Di Lecce, che le coordina, ma sinora non sono approdate ad elementi concreti. Al momento non si ha alcuna notizia, nemmeno in ordine al fatto più importante, se Andrea sia ancora in vita, e questo non fa che accrescere il dramma dei familiari, in particolare della madre Sandra e della sorella Laura. La mobilitazione in favore di Andrea, con la richiesta ai rapitori che lo lascino tornare a casa al più presto, è generale, e coinvolge in modo particolare la comunità cristiana. In tutte le chiese della diocesi, in questo periodo festivo, si è pregato per questa intenzione, seguendo le indicazioni del vescovo Palletti, il quale a sua volta ha ricordato il dramma di Andrea Calevo e dei suoi familiari nel corso delle omelie tenute in occasione del Natale. A Lerici, domenica scorsa, oltre duemila persone hanno partecipato ad una fiaccolata silenziosa, conclusa da una preghiera e dalla benedizione impartita dal parroco don Federico Paganini, che tra i primi si era recato nei giorni precedenti a far visita alla famiglia insieme al suo predecessore monsignor Franco Ricciardi. Parlando con la stampa, la sorella Laura ha ringraziato tutti, ed in particolare ha citato il vescovo diocesano per la sua decisione, ricordata sopra, di invitare alla preghiera tutte le parrocchie. Purtroppo il tempo passa e non ci sono ancora notizie. Ma la speranza, umana e cristiana, rimane accesa anche in queste giornate di fine anno.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Diocesi

Il messaggio del vescovo Palletti. Leggi tutto
Diocesi
Monsignor Palletti prende le distanze dall'identificazione dei "senza dimora" come persone dai "comportamenti poco ortodossi" e.sottolinea che per il futuro si cercano altre aree. Leggi tutto
Diocesi

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa