Monterosso: “Il mare per tutti”, riapre il percorso subacqueo di Punta Corone (Videointerviste) In evidenza

di Gianluca Solinas – Un percorso sotto il mare delle 5 Terre dedicato a chi soffre di disabilità motoria e/o visiva, consentirà una fruizione completa di una zona caratteristica dei fondali del parco nazionale.

Martedì, 20 Giugno 2017 16:45

Video


Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato il Presidente del parco delle 5 Terre Vittorio Alessandro (da noi intervistato), il sindaco di Monterosso al Mare Emanuele Moggia, il Presidente dell’associazione Cinque Terre sotto il Mare Giacomo Forlini Capellini , il Comandante della Capitaneria di Porto della Spezia Francesco Tomas e il consigliere comunale di Riomaggiore e co-fondatore dell’associazione Cinque Terre sotto il Mare, nonché biologo marino Lorenzo Rollandi ( da noi intervistato).

Un lento cammino subacqueo in grado di far ammirare a chi soffre di disabilità motoria e/o visiva le meraviglie del mare delle 5 Terre. Un percorso attrezzato lungo 196 metri, da percorrere in circa 40 minuti (tempo necessario ad un subacqueo paraplegico), con profondità che vanno dai 6 ai 18 metri e che spazia dalle praterie di Posidonia Oceanica alle numerose specie caratteristiche del nostro mare come cernie e murene, ai rari esemplari di Pinna Nobilis, sviluppato intorno alla secca che si trova a circa 200 metri dal porticciolo di Monterosso al Mare.

Un percorso attrezzato, dicevamo, che prevede una cima guida posta su picchetti alti circa 1,50 m. che consente al sub di seguire il percorso senza toccare il fondale con le attrezzature, dotato di frecce indicanti la direzione e di cartelli speciali che riportano le specie che si possono incontrare con la descrizione anche in braille per i non vedenti e gli ipovedenti e che sarà presto dotato anche di una speciale audio guida wifi che verrà attivata direttamente dagli auricolari forniti ai subacquei in transito.

Un percorso attrezzato secondo i dettami dell’HSA Italia (Handicappated Scuba Association International), fruibile cioè da soggetti diversamente abili in possesso di un Brevetto di primo livello Open Water.
Un’iniziativa che comprende i dettami per un turismo e un approccio culturale a misura di uomo e di territorio, che rifugge le folle e cerca di costruire percorsi condivisi e aperti a tutti, disabili compresi.

In allegato il comunicato stampa

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Le pagelle di Roma Spezia

Sabato, 23 Gennaio 2021 19:11 ac-spezia-calcio
di Massimo Guerra - I voti più alti per lo Spezia sono per Farias e Verde. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il consigliere del Gruppo Misto Massimo Caratozzolo si rivolge direttamente al consigliere regionale Davide Natale e al vice segretario del PD Andrea Orlando. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa