Fivizzano, inaugurata la variante di Santa Chiara a Gassano In evidenza

Alcune precisazioni del sindaco Paolo Grassi.

Venerdì, 22 Dicembre 2017 10:27

 

Dopo l’inaugurazione mi preme chiarire alcuni aspetti che i cittadini devono sapere rispetto a quanto è stato detto in questi giorni.

Inizio lavori consegna parziale il 31 ottobre 2007.

Costi dell’opera:
- 19.799.433 euro di lavori effettuati ai quali vanno a sommarsi i costi di progettazione, iva ed espropri per arrivare al costo complessivo di 27.000.000
- Lunghezza della variante: 2110 metri di cui 3 viadotti, il viadotto cartiera di 84 metri, il viadotto di Gassano di 251 metri e il viadotto di Gragnola di 393 metri.
- Galleria “colle del pino” di 174 metri
- Rilevato o trincea 1208 metri

Benefici:
- beneficio fondamentale della sicurezza stradale

- realizzazione del nuovo sottopasso ferroviario in zona cartiera San Lorenzo. Questo ha permesso di superare le vecchie difficoltà che si verificavano soprattutto con i mezzi pesanti che spesso rimanevano bloccati nell’inadeguato e vecchio sottopasso garantendo la continuità lavorativa e il rafforzamento degli investimenti.

- emergenza sanitaria: con la realizzazione dell’opera avremo un passaggio a livello in meno ed eliminato i possibili ritardi nei soccorsi dovuti ai rischio code e blocchi nella strettoia di Santa Chiara spesso causati dal traffico pesante, garantendo un tempo di intervento agli operatori sanitari nettamente inferiore in caso di intervento.

- la costruzione di questa variante in sponda sinistra dell’Aulella crea le condizioni affinché oggi con 3,5 milioni di euro si possa arrivare alla variante di Gragnola (zona cimitero).

- a distanza di un solo giorno dall’apertura sono arrivati moltissimi apprezzamenti sia in termini di sicurezza, di tempo, di risparmi anche per le imprese (si parla da 3 a 5 litri di gasolio in meno necessari ai mezzi pesanti per percorrere la tratta) e di riduzione delle emissione di co2.

- l’impegno dell’amministrazione comunale è, con l’approvazione del bilancio di previsione a febbraio, di dare l’incarico per l’approvazione del progetto esecutivo della variante di collegamento con Gragnola. Nella conferenza dei servizi che si è svolta a novembre a Massa è stato approvato il tracciato dagli enti preposti.

- Un’opera storica non solo per il Comune di Fivizzano ma per la Lunigiana e l’alta Garfagnana essendo uno degli ultimi investimenti più rilevanti in tutta la provincia di Massa carrara. Un’opera desiderata e voluta con forza dalla popolazione della Valle del Lucido, un passo importante per arrivare al completamento.

Voglio ringraziare tutti gli amministratori che si sono succeduti negli ultimi 30 anni: Sindaci, assessori comunali, provinciali, regionali, a partire dai primi protocolli di intesa degli anni '80 perché ognuno ha contribuito con idee e progettazioni alla realizzazione dell’opera.

Il Sindaco del Comune di Fivizzano Cav. Uff. Paolo Grassi

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Accolto il ricorso al TAR. La didattica sarà in presenza al 50%. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa