Fivizzano, inaugurata la variante di Santa Chiara a Gassano In evidenza

Alcune precisazioni del sindaco Paolo Grassi.

Venerdì, 22 Dicembre 2017 10:27

 

Dopo l’inaugurazione mi preme chiarire alcuni aspetti che i cittadini devono sapere rispetto a quanto è stato detto in questi giorni.

Inizio lavori consegna parziale il 31 ottobre 2007.

Costi dell’opera:
- 19.799.433 euro di lavori effettuati ai quali vanno a sommarsi i costi di progettazione, iva ed espropri per arrivare al costo complessivo di 27.000.000
- Lunghezza della variante: 2110 metri di cui 3 viadotti, il viadotto cartiera di 84 metri, il viadotto di Gassano di 251 metri e il viadotto di Gragnola di 393 metri.
- Galleria “colle del pino” di 174 metri
- Rilevato o trincea 1208 metri

Benefici:
- beneficio fondamentale della sicurezza stradale

- realizzazione del nuovo sottopasso ferroviario in zona cartiera San Lorenzo. Questo ha permesso di superare le vecchie difficoltà che si verificavano soprattutto con i mezzi pesanti che spesso rimanevano bloccati nell’inadeguato e vecchio sottopasso garantendo la continuità lavorativa e il rafforzamento degli investimenti.

- emergenza sanitaria: con la realizzazione dell’opera avremo un passaggio a livello in meno ed eliminato i possibili ritardi nei soccorsi dovuti ai rischio code e blocchi nella strettoia di Santa Chiara spesso causati dal traffico pesante, garantendo un tempo di intervento agli operatori sanitari nettamente inferiore in caso di intervento.

- la costruzione di questa variante in sponda sinistra dell’Aulella crea le condizioni affinché oggi con 3,5 milioni di euro si possa arrivare alla variante di Gragnola (zona cimitero).

- a distanza di un solo giorno dall’apertura sono arrivati moltissimi apprezzamenti sia in termini di sicurezza, di tempo, di risparmi anche per le imprese (si parla da 3 a 5 litri di gasolio in meno necessari ai mezzi pesanti per percorrere la tratta) e di riduzione delle emissione di co2.

- l’impegno dell’amministrazione comunale è, con l’approvazione del bilancio di previsione a febbraio, di dare l’incarico per l’approvazione del progetto esecutivo della variante di collegamento con Gragnola. Nella conferenza dei servizi che si è svolta a novembre a Massa è stato approvato il tracciato dagli enti preposti.

- Un’opera storica non solo per il Comune di Fivizzano ma per la Lunigiana e l’alta Garfagnana essendo uno degli ultimi investimenti più rilevanti in tutta la provincia di Massa carrara. Un’opera desiderata e voluta con forza dalla popolazione della Valle del Lucido, un passo importante per arrivare al completamento.

Voglio ringraziare tutti gli amministratori che si sono succeduti negli ultimi 30 anni: Sindaci, assessori comunali, provinciali, regionali, a partire dai primi protocolli di intesa degli anni '80 perché ognuno ha contribuito con idee e progettazioni alla realizzazione dell’opera.

Il Sindaco del Comune di Fivizzano Cav. Uff. Paolo Grassi

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini – Chi sono le persone che si sono rivolte alla Caritas e perchè? E ora si temono le ripercussioni del blocco degli sfratti e dei licenziamenti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Giacomo Cavanna - Il libro della festa della Marineria verrà distribuito il 25 e il 26 giugno, il devoluto alla Stella Maris. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa