Quanta povertà c’è realmente alla Spezia? In evidenza

di Dayla Villani - Una survey online dell’Associazione Avvocato di strada Onlus cerca di indagare la percezione che abbiamo dei senza fissa dimora per capire se siamo poi così distanti dalla realtà.

Venerdì, 15 Giugno 2018 20:35


Esistono i fatti e le idee, poi esiste la realtà e il modo in cui vengono percepite le cose. Se qualche tempo fa quando si parlava di povertà la tendenza era quella di pensare a qualcosa di molto lontano da noi, a un problema che esiste altrove, oggi a veder sempre più persone vivere per strada, l’asticella sembra essersi spostata anche in casa nostra. Ma è davvero così? O è cambiata la nostra percezione, complice la crisi e i cambiamenti politico-sociali? Chi sono realmente queste persone? Sono più italiani o stranieri? E perché sono finite li?

 

Per cercare delle risposte a queste e altre domande, l’associazione Avvocato di strada Onlus, attraverso il questionario “Uno sguardo sulla povertà” (disponibile fino a fine giugno cliccando qui), vuole documentare, su scala nazionale e diffusa, l’effettiva percezione che le persone hanno dei senza dimora e di informare circa la reale situazione delle persone che vivono in strada. I primi dati usciranno i primi di luglio 2018; la pubblicazione integrale a settembre e ottobre.

“Grazie a questo studio avremo anche dati concreti sulla nostra provincia – ha spiegato l’Avv. Federico Lera della sede della Spezia. La sede di Bologna ha voluto lanciare quest’iniziativa di valutazione dell’impatto mediatico e della percezione del fenomeno perché spesso la percezione può discostarsi molto dalla realtà. In questo modo si potrà capire se il fenomeno possa esser qualcosa di reale, e quindi se sia necessario un intervento da parte delle istituzioni in specifiche aree, o se comunque esista la necessità a livello politico di regolare il fenomeno per portare avanti un’idea di non degrado e decoro diverso da quello che la gente vede per strada. Nessuno può negare che ci siano condizioni di disagio ma bisogna capire realmente cosa vedono le persone per poter agire sulle cause. Al momento, per esempio, a La Spezia come associazione trattiamo più italiani che stranieri e questo ci dice già molto”.

I dati proposti nel questionario si basano sul rapporto relativo alle persone senza dimora svolto da Caritas Ambrosiana in collaborazione con fio.PSD, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Istat. L’indagine è stata svolta tra novembre e dicembre 2014 tramite i servizi di mensa o accoglienza notturna in 158 comuni italiani.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"Bene ha fatto il governo ad avere un atteggiamento intransigente". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
In Liguria 69 nuovi positivi a fronte di 2736 tamponi molecolari, a cui si aggiungono 9006 tamponi antigenici rapidi Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa