Stampa questa pagina

Il saluto di Rocchetta Vara al Concerto di Natale a Telgate In evidenza

Ci sarà una suggestiva performance di Fabius Constable e della Celtic Harp Orchestra.

Giovedì, 13 Dicembre 2018 14:27

 

Sabato 15 dicembre 2018 Telgate ospiterà un evento straordinario.
L’occasione è quella di offrire a tutta la cittadinanza un momento musicale per celebrare le festività natalizie e per riconoscere il valore di persone comuni e studenti che con il loro impegno hanno portato lustro al proprio territorio.
E il benvenuto alle autorità dei Comuni di Monterfortino (Marche) e Rocchetta di Vara (Liguria).
Tante storie verranno condivise alle ore 20,30 nella Chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista

A rendere tutto straordinariamente speciale la presenza di un ensemble inedito ancora a molti ma che già da due decenni è riconosciuto come orchestra. “Dispensatori seriali di musica celestiale”, “creatori di viaggi incredibili nella storia del mondo”, “geniali interpreti della bellezza”, “ambasciatori della cultura italiana” sono solo alcuni degli appellativi che gli sono stati attribuiti, a onor del merito, dal pubblico, dalla stampa internazionale e dalle istituzioni italiane e straniere.
La passione fluviale di Fabius Constable, polistrumentista e leader della Celtic Harp Orchestra fin dalla sua fondazione che con il suo gruppo dispiegherà un programma ricco e inedito sull’onda delle vibrazioni di centinaia di corde in perfetto stile constableliano – nulla è per caso – con una versione nuova, magica e incredibilmente innovativa dell’arpa.
Come in una passeggiata lungo le strade della storia i musicisti dell’orchestra di arpe celtiche più rinomata e apprezzata al mondo – totalmente made-in-Italy a dispetto del nome che la identifica da ben 4 lustri – in formazione ridotta per questo appuntamento, scoccheranno dardi musicali puntando diritto al cuore e all’orecchio degli spettatori.

“L’arpa celtica tocca corde interiori inaccessibili. Apre la via all’incantesimo, è luogo di passaggio, viaggio a ritroso nel mondo del sogno, apertura a una dimensione “altra” e assistiamo oggi alla sua rinascita: strumento dalla storia ancestrale eppure modernissimo. La troviamo protagonista di colonne sonore, oppure intenta a colorare antiche canzoni, o piantata nel mezzo degli ensemble più disparati. Sa unire toni epici e intime confessioni, fa danzare e sospirare. Evocativa e metafisica “ .

L’originalità e l’alta qualità musicale di questi ambasciatori dell’arpa – musicalmente e istituzionalmente parlando - la CELTIC HARP ORCHESTRA da vita ad un connubio artistico, armonico e al contempo esplosivo che hanno estasiato il pubblico nei contesti più suggestivi d’Italia e nel mondo : dal Duomo di Milano al Vittoriale degli Italiani, dall’Arena Incisa Rocchetta del Bolgheri Melody fino al Parco della Musica di Roma fino all’estremo oriente presso l’Ambasciata Italiana Tokyo, senza dimenticare dimore e castelli importanti dal nord al sud dell’Italia ( Palazzo Madama a Torino, Castello della Rancia nel maceratese ) solo per citarne alcune in Italia e all’estero.
Musiche dai confini del mondo che si incrociano e si intrecciano secondo un inaspettato filo conduttore. La musica della Celtic Harp Orchestra è questo: un viaggio dell’anima nel tempo e nello spazio, passando attraverso le note di brani tradizionali, a musiche sacre del medioevo europeo, a molti pezzi originali dove la fusione e la ricerca dominano.

Un Artista – Fabius Constable- che ha una caratteristica poco comune: sa entrare in punta di piedi e contemporaneamente con eleganza spinge la sua musica in tutti coloro che lo ascoltano anche solo per un momento. Una musica che è uno squarcio nel nostro tempo, un tuono che impone un fermarsi ed un riflettere, che è innovazione e promessa per il futuro.

I concerti della Celtic Harp Orchestra trasportano il pubblico in un vero e proprio spettacolo multisensoriale che ne amplifica l’impatto sonoro e visivo.

Per tutti gli aggiornamenti sulle date dei concerti in tempo reale cliccate qui.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il monitoraggio di Arpal ha dato esito negativo. Ora la vera partita è quella della rimozione dell’eternit dai capannoni: ancora nessuna risposta dal governo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il consigliere comunale di Forza Italia attacca il collega Massimo Baldino sulla vicenda Enel. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa