Fosdinovo porta “Gli scrittori in borgo” In evidenza

Il primo appuntamento è con Erri De Luca.

Venerdì, 02 Agosto 2019 10:10


Il Comune di Fosdinovo promuove la Rassegna “Gli scrittori in borgo” durante la quale l’Assessore alla Cultura Amilcare Grassi incontrerà e parlerà con autori ed artisti per ragionare insieme su temi culturali e di attualità. La rassegna ha per filo conduttore le parole “leggere, pensare ed agire consapevolmente” perché gli incontri, partendo spesso ma non sempre da spunti letterari, vogliono in primo luogo stimolare i partecipanti a riflettere su temi importanti, profondi e complessi che spingano ad un agire più consapevole ed attivo.

 

Il primo incontro sarà con lo scrittore Erri De Luca e si svolgerà venerdì 10 agosto alle 18,00 a Fosdinovo nella suggestiva Piazza Pays de Sauxillanges all’ombra del maestoso Castello Malaspina.


Nota biografica su Erri De Luca
(tratta dal sito Fondazione Erri De Luca)
“Nato a Napoli nel 1950, Erri De Luca ha scritto narrativa, teatro, traduzioni, poesia.
Il nome, Erri, è la versione italiana di Harry, il nome dello zio. Ha studiato nelle scuole pubbliche De Amicis ( elementari), Fiorelli ( medie), Umberto I ( liceo). A 18 anni lascia Napoli e inizia l’impegno politico nella sinistra extraparlamentare, che dura fino ai 30 anni. Termina nell’autunno ’80 con la partecipazione alla lotta contro le ventimila espulsioni dalla FIAT Mirafiori a Torino.
Tra il ’76 e il ’96 svolge mestieri manuali. Tra il 1983 e il 1984 è in Tanzania volontario in un programma riguardante il servizio idrico di alcuni villaggi. Durante la guerra nei territori dell’ex Jugoslavia, negli anni ’90, è stato autista di camion di convogli umanitari. Nella primavera del ’99 è a Belgrado, stavolta da solo, durante i bombardamenti della Nato, per stare dalla parte del bersaglio. A questo periodo risale l’amicizia con il poeta Izet Sarajlic di Sarajevo, conosciuto durante la guerra di Bosnia, e di Ante Zemljar poeta e comandante partigiano della guerra antinazista.
Il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”, è stato pubblicato in Italia nel 1989. I suoi libri sono stati tradotti in oltre 30 lingue. Autodidatta in inglese, francese, swahili, russo, yiddish e ebraico antico, ha tradotto con metodo letterale alcune parti dell’Antico Testamento.
Per il cinema ha scritto il cortometraggio “Di là dal vetro”, “Il Turno di Notte lo Fanno le Stelle” (premiato al Tribeca Film Festival di New York 2013), la biografia musicale “La Musica Provata” e il documentario “Alberi che camminano”. Ha tradotto in napoletano e sceneggiato “La voix humaine” di Cocteau per l’interpretazione di Sophia Loren.
In teatro è stato in scena con “Attraverso” ( Mario Brunello, Gabriele Mirabassi, Marco Paolini, Gianmaria Testa); “Chisciotte e gli invincibili” ( Gabriele Mirabassi e Gianmaria Testa); “In nome della madre” ( Sara Cianfriglia e Simone Gandolfo); “In viaggio con Aurora” ( Aurora De Luca); “Chisciottimisti” ( Gabriele Mirabassi e Gianmaria Testa); “Solo andata” con il Canzoniere Grecanico Salentino.
Pratica alpinismo. Le sue montagne preferite sono le Dolomiti.

Nel settembre 2013 e’ stato incriminato per “istigazione a commettere reati”, in seguito a interviste in sostegno della lotta NOTAV in Val di Susa.
Il processo iniziato il 28 gennaio 2015 si è concluso dopo cinque udienze il 19 ottobre 2015 con l’assoluzione ” perché il fatto non sussiste”.
A sua difesa ha pubblicato “La Parola Contraria”, Feltrinelli.
Vive nella campagna romana dove ha piantato e continua a piantare alberi.”

All’attività di romanziere, De Luca alterna la collaborazione con diversi giornali, tra cui “La Repubblica”, “Il manifesto” e “Il Corriere della Sera”.
Il suo esordio letterario risale al 1989 con “Non ora, non qui”.
Tra i suoi molti, bellissimi libri, citiamo: “Aceto, arcobaleno” (1992), “Tu, mio” (1998), “Tre cavalli” (1999), “Montedidio” (2001), “Il contrario di uno” (2003),“In nome della madre” (2006), “E disse” (2011), “Il peso della farfalla” (2009), “I pesci non chiudono gli occhi” (2011), “La natura esposta” (2016), “Il giro dell’oca” (2018)


(Foto: Fondazione Erri De Luca)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Calano le sorveglianze attive nella provincia spezzina. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il dipendente ha scoperto di essere positivo a seguito di alcune analisi mediche. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa