Al via martedì 28 gennaio la nuova stagione dei "Concerti a Teatro" In evidenza

Primo appuntamento al Teatro Civico con Vivaldi e Piazzolla interpretati dal violinista Andrés Gabetta con il suo ensemble e Mario Stefano Pietrodarchi al bandoneon

Venerdì, 24 Gennaio 2020 13:55

 Il violinista argentino Andrés Gabetta con il suo ensemble d’archi e Mario Stefano Pietrodarchi al bandoneon apriranno la settima stagione dei “Concerti a Teatro”, martedì 28 gennaio al Teatro Civico della Spezia, con un programma dedicato a Vivaldi e Piazzolla.

L’appuntamento è il primo degli 11 concerti della rassegna di musica classica promossa e organizzata da Fondazione Carispezia da gennaio ad aprile 2020, che quest’anno coinvolgerà oltre al Teatro Civico anche il Teatro degli Impavidi di Sarzana.

Accanto ai concerti serali il pubblico potrà contare anche per questa edizione sul consueto programma collaterale dedicato alla divulgazione musicale: le guide all’ascolto alle ore 18.00 nei ridotti dei due teatri e gli incontri con gli artisti ospiti della stagione, rivolti in particolare agli studenti di musica del territorio.

La proposta dei “Concerti a Teatro”, curata da Miren Etxaniz, prevedrà un equilibrio di stili e di forme musicali, con un’offerta concertistica in cui il repertorio della tradizione giocherà con l’innovazione e l’originalità dell’interpretazione degli artisti.

Nel concerto di martedì le “Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi e le “Cuatro Estaciones Porteñas” di Astor Piazzolla si intrecceranno in un dialogo tra il violino di Andrés Gabetta, considerato uno dei musicisti barocchi più brillanti della sua generazione – sul palco con il suo ensemble – e il bandoneon di Mario Stefano Pietrodarchi, tra i massimi interpreti di questo strumento. Il tango “danzerà” con il barocco in un spettacolo unico che proporrà un percorso musicale originale ricco di emozioni e senza frontiere di stile.

La guida all’ascolto del concerto, alle ore 18.00 al Ridotto del Teatro Civico, sarà condotta da Endrio Luti, fisarmonicista e vicedirettore del Conservatorio di musica “Giacomo Puccini” della Spezia.

Inoltre, novità di questa edizione, le note di sala dei concerti saranno curate dagli studenti della classe di Storia della Musica del Conservatorio cittadino, sotto il coordinamento dei relativi docenti. Disponibili nel foyer dei teatri, le note sono anche scaricabili online dal sito web della Fondazione www.fondazionecarispezia.it.

Fino a martedì 28 gennaio sarà possibile ancora abbonarsi ai 9 concerti in programma al Teatro Civico della Spezia ad un costo contenuto, con particolari agevolazioni per i più giovani. È inoltre attiva la prevendita dei biglietti, anche per i due concerti al Teatro degli Impavidi in programma il 4 febbraio con il Quartetto Belcea e il 25 marzo con la pianista Mariangela Vacatello.
Info: www.fondazionecarispezia.it  - Biglietterie del Teatro Civico (tel. 0187-727521) e del Teatro degli Impavidi (tel. 346 4026006).

Sempre alla ricerca di una sonorità ricca e dei colori contrastanti su strumenti d’epoca, Andrés Gabetta si esibisce nelle grandi sale europee in qualità di solista e di direttore. Sviluppa un’interpretazione e una presentazione originale delle opere celebri esplorando anche opere inedite del repertorio barocco, come attestato nella sua discografia, ed è stato spesso nominato ai premi Grammy. Notato da Christophe Coin, debutta nel 2004 come violinista solista all’Ensemble barocco di Limoges. In seguito si esibisce nell’Orchestra da camera di Basilea, prima di creare nel 2011 la Cappella Gabetta. Nel 2017 collabora per la prima volta con Cecilia Bartoli e, da allora, insieme intraprendono un’intensa attività concertistica. Cecilia Bartoli lo invita regolarmente come solista e direttore della sua orchestra Les Musiciens du Prince, progetto ideato a Monte Carlo dalla celebre mezzo-soprano. Gabetta Consort, ensemble barocco da lui costituito, risponde al desiderio di fare
scoprire un repertorio vario e inedito del barocco italiano e francese, spingendosi fino alle frontiere di stili diversi. Questa formazione di geometria variabile, dal quintetto alla sinfonia da camera, è costruita con la complicità e la maturità musicale sviluppata da musicisti abituati a suonare insieme da oltre dieci anni.

Tra i massimi interpreti e virtuosi della fisarmonica e del bandoneon, Mario Stefano Pietrodarchi è il vincitore di importanti concorsi – tra cui il Trofeo Mondiale C.M.A. (senior) 2011, in Francia – grazie a uno stile brillante e di raffinata musicalità. Tra teatro e cinema, classica e jazz, la sua carriera conferma uno spirito eclettico, che a una tecnica impressionante unisce un approccio senza preclusioni di sorta. Nel 2008 ha registrato le musiche del film di Antonio Grimaldi Caos Calmo e, oltre all’imponente attività concertistica sul territorio nazionale, si è esibito in Inghilterra, Francia, Belgio, Croazia, Serbia, Germania, U.S.A., Portogallo, Finlandia, Svizzera, Ungheria, Canada, Armenia, Russia, Bielorussia e Cina. Intraprende lo studio della fisarmonica all’età di nove anni e successivamente del bandoneon, un tipo di fisarmonica inventato dal musicista tedesco Heinrich Band, strumento fondamentale nelle orchestre di tango. Dal 1993 al 2001 frequenta i corsi di Claudio Calista e, successivamente, di Cesare Chiacchiaretta presso la Scuola civica musicale “Fenaroli” di Lanciano. Nel 2007 si diploma con la lode presso il Conservatorio musicale “Santa Cecilia” di Roma.

Info e programma completo “Concerti a Teatro”: www.fondazionecarispezia.it  - tel. 0187 258617.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Fondazione Carispezia

Via Domenico Chiodo, 36
19121  La Spezia
Tel.  +39 0187.77231
Fax +39 0187.772330
Email: segreteria@fondazionecarispezia.it

www.fondazionecarispezia.it

Ultimi da Fondazione Carispezia

Gli uffici torneranno operativi il 3 giugno. Leggi tutto
Fondazione Carispezia
Per le realtà del Terzo Settore attive in campo culturale e nello sport. Leggi tutto
Fondazione Carispezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa