La richiesta della Caritas: "Cucite mascherine per noi" In evidenza

Per ospiti delle strutture, volontari e operatori.

Mercoledì, 18 Marzo 2020 17:44

Con l’hasthag #meicheniente, Caritas diocesana La Spezia-Sarzana-Brugnato lancia un appello a tutte le persone in possesso di una macchina da cucire perchè realizzino delle mascherine da utilizzare nelle sue strutture e donare alle altre realtà locali.

 

Seguendo l’esempio di altre organizzazioni italiane, come la Caritas diocesana di Savona al lavoro per raccogliere mascherine anche destinate agli utenti della ASL2 , l’organizzazione diretta da don Luca Palei, cerca di sopperire alla carenza di dispostivi che si sta verificando anche nella provincia della Spezia.

‘’Siamo consapevoli del fatto che questo tipo di mascherine non siano certificate e garantite per la protezione dal COVID-19’’, spiega don Luca, ‘’ma sentito il parere dei nostri medici e delle autorità sanitarie abbiamo deciso di attivarci per garantire a tutti i nostri ospiti, volontari e operatori una protezione di base comunque preziosa ’.

Le mascherine possono essere cucite facilmente da tutti anche con stoffa di riciclo, possibilmente in cotone (ecco uno dei tanti tutorial presenti su youtube).

Da giorni, anche i sarti ospiti delle strutture di Caritas La Spezia sono al lavoro per cucire il maggior numero di mascherine.

Le mascherine realizzate verranno ritirate direttamente dagli operatori Caritas che potranno essere contattati tramite i canali social o chiamando il numero: 0187/738379.

Una volta sterilizzate, le mascherine potranno essere donate anche alle realtà sociali che ne faranno richiesta.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Caritas

Via XV Giugno, 38
19123 La Spezia SP

Tel. 0187 702468

Ultimi da Caritas

Il Centro Assalam ha donato oltre 1000 litri di latte, 100kg di datteri, 2000 uova, pane, formaggio e altri prodotti alimentari. Leggi tutto
Caritas
Al momento sono in corso le indagini per fare chiarezza sui fatti. Leggi tutto
Caritas

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa