Un dipinto ricorderà il Pontile


Lidia Secco promuove la proposta dell’Alpinismo Lento a favore di uno straordinario punto di partenza, di lavoro sul mare e di cultura di un tempo antico

Venerdì, 12 Febbraio 2021 12:33

L’artista Lidia Secco, sostiene l’invito dell’ associazione Mangia Trekking, a favore della “salvaguardia di una testimonianza storica “. Infatti due suoi “preziosi” dipinti resteranno quale memoria dell’ultimo Pontile. La struttura sul mare, simile ad una palafitta, che riconosciuta ovunque, come luogo culturale connesso con l’ antico lavoro in mare della miticoltura, si appresta a lasciare il proprio posto all’avanzare delle moderne portualità.

Nel tentativo di richiamare l’attenzione verso questo elemento fortemente connesso con la tradizione dei territori che si affacciano al mare, Mangia Trekking, nelle attività sviluppate in collaborazione con diversi Enti nazionali, regionali e comunali, di Toscana, Liguria ed Emilia, spesso lo ha proposto, anche come punto di partenza ed arrivo di tanti percorsi che dal mare, attraversano le valli e salgono verso le montagne dell’Appennino tosco-emiliano e delle Alpi Apuane.


Oppure raggiungono le Cinque Terre e l’isola Palmaria. Così la pittrice Lidia Secco, appassionata praticante di Alpinismo Lento, spesso impegnata a rappresentare gli spazi interiori degli ambienti naturali di montagna, ha voluto raccontare l’avventura dei miticoltori e la loro fatica sul mare, lasciando ad ognuno un’area propria per meditare, conoscere, ed andare verso il futuro.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Associazioni e cittadini di Monterosso chiedono l'intervento delle autorità, civili ed ecclesiastiche. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
In corso l'intervento dei Vigili del Fuoco, chiuso un tratto della strada. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa