Lerici si propone come “Città creativa Unesco” nel settore della gastronomia In evidenza

Un importante occasione di promozione e valorizzazione culturale. La candidatura racconterà le eccellenze locali e il perfetto connubio tra mare e terra

Mercoledì, 21 Aprile 2021 18:37

Lerici si candida a essere “Città creativa Unesco” per il settore della gastronomia. Dopo Parma, Alba e Bergamo, già insignite del riconoscimento, la perla del Golfo dei Poeti si propone per entrare a far parte della prestigiosa rete. L’Amministrazione comunale racconterà, a sostegno della candidatura, le proprie eccellenze locali, in un perfetto connubio tra mare e terra, tra tradizione e innovazione. Partendo dalla straordinaria coltivazione dei mitili, nelle acque del nostro Golfo, saranno illustrate l’attività dei pescherecci locali, la vendita diretta del mercato del pesce, sottoposto a un rigido controllo di qualità, le ricette alla base dei tipici piatti serviti sulle nostre tavole.

Se il mare offre i propri prodotti, la cui eccellenza è rinomata in tutto il mondo, la collina non è da meno: basti pensare agli ampi oliveti che sorgono alle spalle dei borghi lericini, alla produzione di olio che essi offrono, ai vigneti, alla coltivazione degli ortaggi e alla tradizionale raccolta di erbe spontanee offerte dalla terra.

“E’ un’importante occasione per convogliare su Lerici le importanti competenze di tante realtà associative e culturali presenti sul nostro territorio, comunale e provinciale, attraverso la valorizzazione dei nostri più importanti prodotti del mare e della collina – spiega il sindaco Leonardo Paoletti – Grazie a questa candidatura saremo in grado di creare investimenti nell’ambito della pesca, della mitilicoltura e dell’agricoltura e costruire un nuovo sistema che garantirà anche nuova occupazione”.

Il progetto proposto nella candidatura, che ripercorre un’ideale filiera tra natura e cultura, riguarderà infatti anche il recupero delle aree su cui sorgono oliveti rimasti incolti, a causa della loro posizione difficile da raggiungere. La rete delle Città Creative dell'Unesco è nata nel 2004 con lo scopo di promuovere la cooperazione tra le città che hanno identificato la creatività come elemento strategico per lo sviluppo urbano sostenibile. La rete è divisa in sette aree, corrispondenti ad altrettanti settori culturali: musica, letteratura, artigianato e arte popolare, design, media arts, gastronomia, cinema. Le città che attualmente fanno parte della rete collaborano per un obiettivo comune: fare della creatività e dell'industria culturale il centro dei loro piani di sviluppo a livello locale e collaborare attivamente a livello internazionale. La rete delle Città Creative ha tra i suoi obiettivi quello di funzionare come laboratorio di idee e di esperienze innovative intese a capitalizzare il potenziate di cultura e creatività per lo sviluppo urbano sostenibile.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Comune di Lerici

Piazza Bacigalupi, 9
19032 Lerici
Tel. 0187 960213

Email: urp@comune.lerici.sp.it

www.comune.lerici.sp.it/

Ultimi da Comune di Lerici

Si parte martedì 22 giugno con il “Laboratorio della fattoria”. Tutti i martedì, dalle 20 alle 23, nelle piazze dei borghi lericini Leggi tutto
Comune di Lerici
L’autore tratta il tema delle grandi relazioni. Appuntamento domenica 20 giugno, ore 18.30, in Rotonda Vassallo. Leggi tutto
Comune di Lerici

Continua lettura nella stessa categoria:

1 commento

  • Link al commento Leonardo Mercoledì, 21 Aprile 2021 22:08 inviato da Leonardo

    Lerici non e' mai stata conosciuta come una entità gastronomica, lo stesso vale per Portovenere. Il loro mare ormai e' spoglio a parte qualche polpo e i veri creatori della cucina locale purtroppo non ci sono piu....vi ricordate "lupetto"

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa