La Spezia: una città da scoprire tra Liberty, Futurismo e sentieri nella natura In evidenza

Quattro nuove cartine turistiche e un programma di percorsi guidati gratuiti sul tema Liberty e Futurista, rivolti a cittadini e turisti.

Giovedì, 03 Giugno 2021 16:18

 

 Sono state presentate queesta mattina, in conferenza stampa, quattro nuove cartine a tema per far conoscere le meraviglie della nostra città che si inseriscono in un più ampio progetto di rilancio turistico per La Spezia, frutto di un lavoro coordinato dall'assessorato al turismo che vuole dare ai turisti ma anche agli stessi spezzini idee e itinerari specifici per scoprire e imparare a conoscere la città.

Presenti in conferenza stampa il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini e l'assessore al turismo Maria Grazia Frijia; Alessandro Bacchioni, Presidente Cai la Spezia; Serena Bertolini, AGTL La Spezia; Margherita Genovese, Federagit SP; Paola Tonelli, UnionTour.

Ha commentato Peracchini: "I temi del Liberty e del Futurismo risultato sempre molto affascinanti sia per i turisti che per i cittadini. Attraverso questi percorsi potremo riscoprire luoghi e personalità importantissime per la nostra città. A questi si aggiunge una cartina con i percorsi ad anello pensata insieme al Cai e una rinnovata cartina 'a strappo' con itinerari cittadini per tutte le esigenze. La Spezia è ormai diventata anche palcoscenico perfetto per la televisione italiana: in questi mesi la nostra Città è stata più volte protagonista su Sky, su Italia1 ma non solo. La Spezia è stata scelta per alcune riprese della fiction con Paola Cortellesi 'Petra' e prossimamente sarà protagonista di Geo&Geo: la finalità è sempre la stessa, far vedere la bellezza della nostra città a più occhi possibili, per rimettere in moto, insieme, il turismo spezzino che è già ripartito con segnali molto incoraggianti".

"Il nostro scopo è far sì che la nostra città diventi una destinazione turistica vera e propria e per questo siamo partiti dai nostri punti di forza, come appunto il Futurismo e il Liberty, che rendono la nostra città unica al mondo e importantissima a livello culturale. Poi abbiamo la cartina del Cai, modificata grazie ad una stretta collaborazione con l'inserimento dei percorsi ad anello e infine i percorsi cittadini tematici, come food o cultura. Tutto materiale cartaceo, ma anche scaricabile tramite il sito istituzionale. I soldi spesi nel turismo sono investimenti che servono per crescere".

La prima cartina sarà quindi un prodotto dedicato in particolar modo ai turisti e di natura più commerciale. Sul fronte infatti sarà presente la pianta della città mentre sul retro saranno evidenziati percorsi dedicati allo shopping ma anche a percorsi museali ecc. Sarà un prodotto cosiddetto "a strappo" che potrà essere utilizzato agevolmente da tutti

La seconda cartina invece sarà dedicata al Liberty. Una corrente architettonica molto presente alla Spezia con esempi di pregio quali ad esempio la sede del Conservatorio "villa Marmori" o il famoso "Grattacielo" di via Veneto. Nella mappa saranno presenti e indicati percorsi da seguire per poter ammirare tutti gli esempi di stile Liberty alla Spezia

La terza cartina è invece dedicata al Futurismo: un movimento culturale, artistico e architettonico che alla Spezia trova mirabili esempi come ad esempio il Palazzo delle Poste solo per citarne uno. In questo caso un doveroso ringraziamento va a Temomeccanica che ha messo a disposizione i propri archivi fotografici il che ha reso possibile l'inserimento nella cartina dei mosaici che sono presenti all'interno del Palazzo delle Poste.

Infine la quarta cartina è stata realizzata in collaborazione con il CAI e sul retro trova tutta la nostra rete sentieristica compresa nell'arco collinare che abbraccia la citta.

InfSoddisfazione da parte delle guide turistiche, come confermato da Serena Bertolini: "Siamo contenti perché avere cartine specifiche su Liberty e Futurismo ci è utile per spiegare meglio ai turisti le bellezze della nostra città".

Ha aggiunto Genovese: "Chi arriva a Spezia non si aspetta una città così in movimento, una delle poche città che può vantare una storia liberty e futurista".
"I croceristi che acquistano l'escursione in città perché hanno già visitato le altre proposte come Pisa o altre, ma che restano sempre affascinati- ha commentato Tonelli - La Spezia è una città bellissima, basta solo saperla spiegare".

"I percorsi ad anello sono nati in pandemia, ma possono diventare volano per il rilancio del territorio e possono essere dedicati anche a chi ha diverse esigenze, come le famiglie o persone diversamente abili", ha concluso Bacchioni.

Infine nel corso della conferenza stampa l'assessore al Turismo Maria Grazia Frijia ha illustrato il programma di visite guidate gratuite in città. incontri il cui calendario sarà comunicato di volta in volta. I primi tour saranno incentrati sulla conoscenza dei percorsi Liberty e Futuristi:

Percorso Futurista : circa 2 ore

Itinerario cittadino tutto in esterni, sviluppato principalmente intorno all'area di piazza Verdi e del Palazzo delle Poste, che si propone di collegare alcune delle importanti testimonianze lasciate alla Spezia dal movimento futurista. Un paesaggio in piena trasformazione, come quello spezzino dei primi decenni del Novecento, capace di dare a pittori, architetti, letterati che militarono nel gruppo fondato da Filippo Tommaso Marinetti tanti motivi di ispirazione. Vari furono gli edifici, sia pubblici che privati, realizzati in quegli anni, che da allora caratterizzano in maniera significativa l'immagine della città.

Percorso Liberty: 2 ore e 30 minuti

Itinerario cittadino che interesserà i più significativi esempi di palazzi in stile liberty, costruiti alla Spezia a cavallo tra Ottocento e Novecento , un periodo che vede la città in pieno sviluppo demografico ed urbanistico. Dal palco della musica, passando per la villa Marmori, sede del Conservatorio "G.Puccini" dove si conservano opere di Alessandro Mazzucotelli e di Giovanni Beltrami fino ad arrivare ai sontuosi edifici che si trovano nei pressi della Stazione e nel quartiere Umbertino, questo percorso sarà come una passeggiata nel tempo alla scoperta delle decorazioni, delle sculture e delle linee floreali e sinuose che ancora abbelliscono la città.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini - Pronunciamento favorevole alla Legge regionale, ma sulle assunzioni resta il vincolo dell'evidenza pubblica. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Alessio Boi – Dal 29 luglio al 1 agosto in piazza Matteotti si terranno in contemporanea "I libri per strada" con la "Fiera del Disco e del Vintage": un… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa