"Odissea nella Fortezza", il Teatro Pubblico Ligure a Sarzana

L’Odissea è la prima fiction a episodi. Questa è una delle sue forze. I racconti vivono assoluti.

Giovedì, 01 Luglio 2021 15:13
Fortezza Firmafede Fortezza Firmafede

Teatro Pubblico Ligure torna a Sarzana, in provincia della Spezia, con altri canti di Odissea un racconto mediterraneo, progetto ideato e diretto da Sergio Maifredi. Con il sostegno del Comune di Sarzana, il contributo della Regione Liguria attraverso Teatro Pubblico Ligure, la collaborazione della Direzione regionale Musei della Liguria, sarà il monumento simbolo della città, la Fortezza Firmafede, a ospitare ancora una volta i 6, il 26 luglio e l’1 agosto 2021, la rassegna “Odissea nella Fortezza”. Odissea un racconto mediterraneo è uno dei progetti più importanti e radicati di TPL, che si propone di riportare all’originaria narrazione orale uno dei testi basilari della cultura occidentale, l’Odissea di Omero.

I moderni cantori di queste parole antiche, così fertili di pensieri nuovi, sono Giuseppe Cederna (martedì 6 luglio) con L’isola dei Feaci – Canti V-VIII, Mario Incudine e Antonio Vasta (lunedì 26 luglio) con Il Ciclope- Canto IX, David Riondino e Dario Vergassola (domenica 1 agosto) con L’ultima Odissea – Canto XXIV. La fortezza Firmafede, detta anche Cittadella, sorge al bordo delle mura cittadine all’interno del centro storico di Sarzana.

Da settembre 2016 una parte della fortezza ospita il MUdeF (acronimo di Museo delle Fortezze) un museo multimediale che nelle sue 27 sale tratta la storia delle fortificazioni sul territorio della Lunigiana e la vita all'interno di questi castelli.

“Dopo la prima edizione che abbiamo voluto fortemente proporre nell’anno più difficile, prosegue in Fortezza Firmafede il racconto epico dell'Odissea con cui tutti noi siamo cresciuti – ha affermato il sindaco Cristina Ponzanelli. – Dopo averlo vissuto, ognuno di noi, negli occhi e nel cuore, poterlo ancora vivere tra gli spazi della Fortezza Firmafede rappresenta un'opportunità che abbiamo voluto riproporre al nostro territorio. Grazie a tutti i prestigiosi attori per aver voluto condividere questo percorso e allargare anche a Sarzana questo racconto, che troverà nella Firmafede una cornice unica”.”

L’Odissea è la prima fiction a episodi. Questa è una delle sue forze. I racconti vivono assoluti. Il “montaggio” avviene nella testa dello spettatore che può conoscere o ignorare gli episodi precedenti. Odissea un racconto mediterraneo, andato in scena nei siti archeologici, in riva al mare, nei teatri di tutta Italia, è una rotta, la rotta di Odisseo, ed è la rotta che unisce le sponde del mediterraneo da Est a Ovest da Nord a Sud. L’Odissea è un arco che scavalca le epoche. È la classicità e al tempo stesso la modernità, inventa il flash back tremila anni prima del cinema americano, cala Odisseo all’Inferno duemila anni prima di Dante. Odissea un racconto mediterraneo è un percorso da costruire canto dopo canto scegliendo come compagni di viaggio i grandi cantori del teatro contemporaneo.

Eneide, Iliade e Odissea sono i tre grandi classici della letteratura europea e mediterranea che Teatro Pubblico Ligure, con i progetti ideati e diretti da Sergio Maifredi, ha proposto nel corso degli anni, tappa dopo tappa, di teatro in molo, di piazza in anfiteatro romano. Lungo tutta l’Italia è risuonata la voce degli uomini e delle donne che si sono messi al centro del racconto e lo hanno fatto vivere ancora una volta come se fosse la prima. Lo scopo è ritrovare come nuovi la forza dell’avventura, il coraggio della scoperta, il valore della parola che hanno condotto l’umanità verso nuove rotte e nuovi approdi, per tornare a riconoscersi nelle proprie radici più profonde anche dopo esperienze così straordinarie da essere cantate per secoli.

BIGLIETTI

Biglietti: 5€ + prev

Le vendite inizieranno dal 24 luglio presso la biglietteria del Teatro degli Impavidi e presso lo Iat in Piazza S.Giorgio, on line su vivaticket.it. Per info 346 4026006 (Teatro degli Impavidi) / 0187 305551 (Iat Sarzana), numeri attivi negli orari di apertura.

Per info sugli orari e giorni di apertura www.teatroimpavidisarzana.it / pagina Facebook “Iat Sarzana Turismo”. Non è prevista la prenotazione, i biglietti sono nominali e direttamente acquistabili. LAST MINUTE : i biglietti rimanenti saranno venduti anche sul luogo dell’evento un’ora prima dell’inizio dello spettacolo

INFO

www.teatroimpavidisarzana.it

www.comunesarzana.gov.it/eventi

www.teatropubblicoligure.it

SCHEDE SPETTACOLI

Martedì 6 luglio 2021, ore 21.30

SARZANA (La Spezia) – Fortezza Firmafede, GIUSEPPE CEDERNA, ODISSEA UN RACCONTO MEDITERRANEO
L’isola dei Feaci – Canti V - VIII, Progetto e regia di Sergio Maifredi, Produzione di Teatro Pubblico Ligure

Odisseo arriva alla terra di Alcinoo, l’isola dei Feaci, dopo otto anni trascorsi nell’isola di Calipso.Nell’isola di Alcinoo avviene il “montaggio” dell’Odissea, in un gioco di rimbalzi e di specchi tra cantori: Omero in “oggettiva” canta il presente di Odisseo; Demodoco da un’altra prospettiva canta per gli ospiti del re Alcinoo e per Odisseo, non ancora rivelatosi, la storia del distruttore di Ilio, di Odisseo stesso. Odisseo è già mito. Odisseo si commuove e nasconde il volto col mantello.Qui, al banchetto di Alcinoo, Odisseo si fa cantore a sua volta e canta “in soggettiva” la sua versione, la sua Odissea.Ed è ancora qui che nasce il flash back, il primo flash back della letteratura occidentale. La narrazione non segue più il tempo che procede lineare in avanti ma un tempo che gira, torna indietro “con il rewind”, si avvolge creando cerchi in cui ogni episodio vive assoluto

Lunedì 26 luglio 2021, ore 21.30

SARZANA (La Spezia) – Fortezza Firmafede, MARIO INCUDINE E ANTONIO VASTA, ODISSEA UN RACCONTO MEDITERRANEO
Il Ciclope – Canto IX, Mario Incudine, voce narrante e chitarra, Antonio Vasta, fisarmonica, organetto, zampogna, Progetto e regia di Sergio Maifredi, Produzione di Teatro Pubblico Ligure

È il primo “cunto” di Odisseo. È il racconto con cui inizia la “versione di Odisseo”. Alla reggia di Alcinoo, Odisseo ascolta Demodoco il cantore, narrare della guerra di Troia e dei ritorni degli eroi sopravvissuti. Odisseo piange e si rivela ad Alcinoo. Omero dal racconto in “oggettiva” passa al racconto in “soggettiva”.

Odisseo dipana per Alcinoo il filo delle sue avventure ed inizia con gli “effetti speciali”, con il ciclope Polifemo, certo di catturare l’attenzione del re e di ottenere da lui navi per tornare ad Itaca. Mario Incudine, artista di straordinario talento, attore, cantante, scrittore, alle spalle il successo de Le Supplici a Siracusa di cui ha firmato la regia con Moni Ovadia e di cui è stato interprete e traduttore in lingua siciliana, affronta a suo modo questo “cunto”. Lo trasforma in un vero e proprio canto con musiche scritte appositamente da Antonio Vasta, con lui sul palco.

Il Ciclope di Omero si contamina con la riscrittura di Pirandello e di Sbarbaro, entrambi “traduttori” del Ciclope di Euripide. Ed è interessante notare che Pirandello lo traduca a ridosso della prima guerra mondiale e Sbarbaro delle seconda. Il Ciclope anche questo è: la forza bruta contro l’intelligenza, la violenza contro l’accoglienza. In forma di cunto siciliano prende vita il canto più noto dell’intera Odissea ambientato da Omero nell’Isola Trinacria. Cantato, suonato e recitato da due tra gli artisti più acclamati del panorama nazionale ed internazionale, con le radici nel cuore del Mediterraneo. La Sicilia.

Domenica 1 agosto 2021, ore 21.30

SARZANA (La Spezia) – Fortezza Firmafede, DAVID RIONDINO E DARIO VERGASSOLA, ODISSEA UN RACCONTO MEDITERRANEO
L’ultima Odissea – Canto XXIV, Progetto e regia di Sergio Maifredi, Produzione di Teatro Pubblico Ligure

Che il viaggio non sarebbe terminato con l’arrivo a Itaca, Odisseo lo sa bene da quando, nel regno dei morti, ha incontrato Tiresia, al nono canto. L’indovino cieco glielo ha predetto: dovrà, dopo la strage dei pretendenti, rimettersi in cammino, per terra questa volta, lontano dal mare, portando sulla spalla un remo, come una croce, come un’espiazione.

La meta non avrà le coordinate precise che individuano Itaca sulla carte nautiche. Ma quando Odisseo sarà così lontano dal mare che, al suo passare, la gente scambierà il remo per un ventilabro allora sarà giunto alla fine delle sue fatiche. Potrà fare sacrifici agli Dèi e tornare in patria.

Questo viaggio per terra è una seconda Odissea a cui Omero allude e che con molte probabilità è pure esistita in forma orale e scritta ma di cui le tracce si sono perdute. Riondino e Vergassola da lì partono, dai patti di pace, che chiudono i ventiquattro canti dell’Odissea che conosciamo e ci trasportano in un’altra Odissea tutta immaginata, enigmatica e misteriosa e forse mai scritta se non l’immaginario di ognuno di noi. Ovviamente, come è nel carattere di Riondino e Vergassola, con ironia, intelligenza, irriverenza.
Informazioni sul sito www.teatropubblicoligure.it

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Comune di Sarzana

Palazzo Comunale
Piazza Matteotti, 1
19038 Sarzana(SP)
Tel. 01876141

E-mail: ufficio.stampa@comunesarzana.gov.it

 

www.comunesarzana.gov.it/

Ultimi da Comune di Sarzana

Emanato l'avviso pubblico anche per la presentazione della domande per fare parte delle altre Consulte Territoriali. Leggi tutto
Comune di Sarzana
Un appuntamento importante, il Napoleon Festival 2022 che porterà nuovamente a Sarzana centinaia di figuranti per la rievocazione storica di accampamenti e battaglie. Leggi tutto
Comune di Sarzana

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa