Pagni, Papaleo, Mastrella, Ponzoni ed Elio tra i nomi di spicco della Stagione di Prosa 2021|22 del Teatro Civico In evidenza

10 spettacoli fra grandi temi e leggerezza, la normalità è tornare alla qualità. Riparte con questo obiettivo il cartellone della Stagione di Prosa 2021/2022 del Teatro Civico della Spezia.

Martedì, 12 Ottobre 2021 20:04

Presentata la Stagione di Prosa 2021 2022 del Teatro Civico durante la conferenza stampa all’Urban Center. Erano presenti il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, il Direttore dell’Area II Servizi Culturali Massimiliano Curletto e i membri della Commissione di Direzione Artistica del Teatro Civico Alessandro Maggi (Presidente) e Matteo Taranto (Vice Presidente).

Dopo un periodo alquanto complesso e pieno di incertezze, con la responsabilità di avere grande attenzione per un pubblico che in questi anni ha sempre dimostrato autentico interesse per le proposte inserite nella programmazione, il Teatro Civico riapre con un cartellone eccellente e pieno di grandi interpreti: un’offerta che mescola grandi temi e leggerezza, sorriso e riflessione, senso comico e intensità drammatica, con titoli e artisti che mettono in evidenza ancora una volta quanto unica e fondamentale sia la funzione del Teatro per una città sempre più sensibile al richiamo della cultura e dell’arte.

Un Teatro che non si è mai fermato, continuando a lavorare per far crescere le sue possibilità, dopo gli ottimi risultati raggiunti prima della pausa forzata. In tal senso, un momento significativo della stagione annunciata sarà la prima coproduzione del Civico, che debutterà proprio sul palcoscenico spezzino all’inizio del 2022: un ulteriore segno di evoluzione per un teatro a tutto tondo che non si espliciti nell’essere semplicemente contenitore, ma miri a divenire anche promotore e artefice di fatti teatrali.

“La grande bellezza del Teatro Civico continua a stupire con una stagione 2021/2022 che lascerà gli abbonati storici senza fiato – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – dopo l’assenza di pubblico causato dalla pandemia, il Teatro Civico invita tutta la cittadinanza a tornare, in sicurezza, agli spettacoli per una grande stagione che vuole meravigliare gli abbonati storici e avvicinare al teatro tutta la cittadinanza.

Nomi di altissimo profilo in un cartellone molto eterogeneo com’è lo spirito del Civico: l’auspicio è che si torni a riempire i teatri, luoghi di riflessione e incontro, e che dalla Spezia parta un impulso nuovo per tutta la cultura. Il Civico non si è mai fermato, lo ribadisco: abbiamo aperto le porte a tutte le associazioni con una call per garantire loro laboratori gratuiti, abbiamo portato avanti la prima produzione teatrale originale del Civico, “Con Lacrime Elettriche”, che debutterà il 22 e il 23 ottobre il cui spettacolo sarà portato in tutta Italia, abbiamo avuto il teatro estivo in Piazza Europa che ha riscosso un grande successo e abbiamo inaugurato Libriamoci con Alessandro d’Avenia che ha fatto sold out.

E’ palpabile il desiderio di riappropriarsi dei luoghi di cultura, di tornare a teatro, al cinema, ai concerti e come Amministrazione abbiamo il dovere di offrire e promuovere al massimo tutte queste occasioni di incontro. Oggi lo facciamo presentando una stagione che non ha nulla da invidiare ai più grandi teatri italiani e ci candidiamo ad esserlo.

Un ringraziamento alla Commissione del Teatro e a tutti gli uffici per il grande lavoro che stanno portando avanti. Non è facile con le regole COVID programmare una stagione di questo livello, quasi tutti gli spettacoli prevedono tre serate per prudenza e per permettere a tutti la fruibilità in sicurezza. E’ una stagione bella anche con sorprese fuori programma. Ringrazio Alessandro Maggi e Matteo Taranto per il grande lavoro”.

“Mi preme ricordare che in questa situazione abbiamo avuto il compito di agire con responsabilità – dichiara il Presidente della Commissione di Direzione Artistica del Teatro Civico Alessandro Maggi – immaginando gli scenari possibili ancora prima che uscissero le norme anti-COVID, per essere pronti a tutto a seconda dell’andamento della pandemia. Ringrazio il Sindaco e l’Amministrazione per la disponibilità dimostrata da quando nel 2017 la Commissione si è insediata. Abbiamo registrato un notevole aumento di spettatori e di attività realizzate.

Abbiamo quest’anno realizzato anche una coproduzione. I temi portanti di questa stagione sono diversi. Innanzitutto la rielaborazione di capisaldi della letteratura, poi la convivenza tra generi differenti, dallo spettacolo classico che prevede un target segmentato in base a età e interessi alla chiusura con Elio compositore, cantante e attore. Infine la presenza di grandi nomi. Il criterio che ha sempre contraddistinto il programma del Civico è la qualità.

Per le norme anti-COVID stiamo regolandoci per gli spettacoli extra programmazione, il Castello San Giorgio è già disponibile, stiamo vagliando anche altre nuove possibilità. Il programma vede la presenza di due attori spezzini, Eros Pagani, che inaugura la stagione, e Sara Bertelà. La grafica è stata curata da Lucia Lamacchia: abbiamo scelto l’arte pittorica per rappresentare questa nuova stagione, per comunicare che il teatro è arte e bellezza ”.

“Si tratta di un’operazione storica per questo teatro – afferma il Vice Presidente della Commissione di Direzione Artistica del Teatro Civico Matteo Taranto – ringrazio l’Amministrazione per l’opportunità. E’ un importante gesto di rilancio dopo il periodo della pandemia. In molti teatri vengono proposti spettacoli che erano rimasti in sospeso, al Civico invece verranno proposti spettacoli nuovi. Personalmente farò parte dello spettacolo ‘Le ferite del vento’, prima coproduzione del Teatro Civico.

E’ la storia di un uomo che deve affrontare la morte dei genitori mettendo a posto delle carte e scoprendo cose che non avrebbe altrimenti mai saputo. Cerca di comprendere questo mistero, passato e presente diventano sfocati. Probabilmente se le condizioni lo permetteranno, apriremo le prove ad piccoli gruppi di giovani interessati a capire cosa succede durante la preparazione di uno spettacolo”.

La Stagione di Prosa partirà dunque mercoledì 10 novembre (con repliche giovedì 11 e venerdì 12) con un grande nome del teatro Italiano che dà lustro alla Spezia, sua città natale: Eros Pagni, protagonista de La notte dell’Innominato, da Alessandro Manzoni, regia e adattamento di Daniele Salvo, con Simone Ciampi, Gianluigi Fogacci, Valentina Violo. Una produzione firmata dal Centro Teatrale Bresciano e dal Teatro de Gli Incamminati con il sostegno di Next 2020.

Il cartellone prosegue venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 novembre con Furore, tratto dall’omonimo romanzo di John Steinbeck , che vede protagonista Massimo Popolizio, un altro grande interprete del teatro italiano. L’adattamento è curato da Emanuele Trevi, con musiche eseguite dal vivo da Giovanni Lo Cascio. Una produzione della Compagnia Umberto Orsini, Teatro di Roma-Teatro Nazionale.

Venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 dicembre sarà di scena Arturo Cirillo, regista e interprete principale di Orgoglio e pregiudizio, la prima versione teatrale italiana del celebre romanzo di Jane Austen adattato da Antonio Piccolo. La produzione è di MARCHE TEATRO / Teatro di Napoli-Teatro Nazionale. Fra gli altri interpreti Valentina Picello e Francesco Petruzzelli.

La Stagione prosegue a gennaio 2022 con una produzione firmata Antonio Rezza e Flavia Mastrella (Leoni d’oro alla carriera alla Biennale di Venezia 2018) e La Fabbrica dell’Attore Teatro Vascello

Si tratta di “7, 14, 21, 28” , di Flavia Mastrella e Antonio Rezza, con Antonio Rezza e con Ivan Bellavista.

La scenografia è a cura di Flavia Mastrella, scultrice e compagna di lavoro di Rezza, che crea l’habitat della performance rappresentando lo spazio scenico come un ideogramma cinese con un’altalena.

Venerdì 28, sabato 29 e domenica 30 gennaio Rocco Papaleo sarà il protagonista di Peachum: un’opera da tre soldi, di Fausto Paravidino, che affianca Papaleo sul palco con Federico Brugnone, Romina Colbasso, Marianna Folli, Iris Fusetti e Daniele Natali. La regia è di Fausto Paravidino. Una produzione del Teatro Stabile di Bolzano e del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale.

La Stagione inaugura nel febbraio 2022 la prima coproduzione del Teatro Civico della Spezia e Società per Attori: venerdì 11 febbraio (in replica sabato 12 e domenica 13) debutta Le ferite del vento, un testo di Juan Carlos Rubio che vede protagonisti Cochi Ponzoni e Matteo Taranto. La regia è di Alessio Pizzech.

Si prosegue venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 febbraio con uno spettacolo di Carrozzeria Orfeo: Miracoli metropolitani, con la drammaturgia di Gabriele De Luca e la regia dello stesso De Luca insieme a Massimiliano Setti e Alessandro Tedeschi. Gli interpreti sono Elsa Bossi, Ambra Chiarello, Federico Gatti, Beatrice Schiros, Massimiliano Setti, Federico Vanni, Aleph Viola.

Mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 marzo sul palco del Teatro Civico sarà di scena Sara Bertelà, protagonista con Anna Della Rosa di Sorelle, testo, messinscena e spazio scenico di Pascal Rambert, che cura anche la regia.

Mercoledì 23, giovedì 24 e venerdì 25 marzo la Stagione prosegue con una coproduzione firmata Teatro dell’Elfo e Teatro Stabile di Torino: Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, di Simon Stephens dal romanzo di Mark Haddon, traduzione di Emanuele Aldrovandi, per la regia di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani. Sul palco Corinna Agustoni, Cristina Crippa, Elena Russo Arman, Ginestra Paladino, Debora Zuin, Nicola Stravalaci, Daniele Fedeli, Davide Lorino, Marco Bonadei, Alessandro Mor.

Il cartellone si chiude venerdì 1, sabato e domenica 3 aprile con Elio, al secolo Stefano Belisari, leader e fondatore del gruppo Elio e le Storie Tese, che sarà protagonista di Elio - Ci vuole orecchio – Elio canta e recita Enzo Jannacci, per la regia e drammaturgia di Giorgio Gallione e gli arrangiamenti musicali di Paolo Silvestri. Un omaggio a Enzo Jannacci, il poetastro (come amava definirsi), il cantautore più eccentrico nella storia della canzone italiana scomparso nel 2013.

TARIFFE

Pacchetto abbonamento per 10 spettacoli
I settore platea, barcaccia e palchi prima fila: € 180
II settore platea, prima galleria, palchi di seconda fila: € 140

II settore galleria, palchi di terza fila: €80
Studenti: € 50
L’ acquisto del pacchetto abbonamento include anche l’ingresso allo spettacolo anteprima di stagione “Con lacrime elettriche”

Biglietti singoli spettacoli
Prevendita : € 2

PEACHUM: UN’OPERA DA TRE SOLDI / ELIO- CI VUOLE ORECCHIO- ELIO CANTA E RECITA ENZO JANNACCI

I settore platea, barcaccia e palchi prima fila: intero € 30– ridotto € 27 - Studenti e membri associazioni Teatro amatoriale: €15
II settore platea, prima galleria, palchi di seconda fila: intero €25– ridotto € 22 - Studenti e membri associazioni Teatro amatoriale: €12

II settore galleria, palchi di terza fila: intero € 15 – ridotto € 12 - Studenti e membri associazioni Teatro amatoriale: € 6

LA NOTTE DELL’INNOMINATO / FURORE / ORGOGLIO E PREGIUDIZIO / 7-14-21-28

I settore platea, barcaccia e palchi prima fila: intero € 25 – ridotto € 22 - Studenti e membri associazioni Teatro amatoriale: € 12
II settore platea, prima galleria, palchi di seconda fila: intero € 20 – ridotto € 17 – Studenti e membri associazioni Teatro amatoriale: € 8

II settore galleria, palchi di terza fila: intero € 12 – ridotto € 10 - Studenti e membri associazioni Teatro amatoriale: € 6

LE FERITE DEL VENTO / MIRACOLI METROPOLITANI / SORELLE / LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE

I settore platea, barcaccia e palchi prima fila: intero € 20 – ridotto € 17 - Studenti e membri associazioni Teatro amatoriale: € 8
II settore platea, prima galleria, palchi di seconda fila: intero € 15 – ridotto € 13 - Studenti e membri associazioni Teatro amatoriale: € 6

II settore galleria, palchi di terza fila: intero € 10 – ridotto € 8- Scuole e Istituti superiori accompagnati dagli insegnanti: € 5

Gli abbonati alla Stagione di Prosa 2019/2020 interrotta a seguito all’emergenza Covid-19 che non hanno richiesto il rimborso delle quote non godute potranno usufruire delle stesse come voucher da scontare in un’unica soluzione sul pacchetto abbonamento o biglietti della Stagione di Prosa 2021/2022.

L’acquisto del pacchetto abbonamento e dei singoli biglietti per la Stagione di Prosa 2021/2022 può avvenire anche tramite Carta del Docente e Bonus Cultura 18app.

Per informazioni:

Botteghino Teatro Civico La Spezia (ingresso da via Carpenino, n. 1)
Orari di apertura: dal lunedì al sabato ore 8.30/12, il mercoledì anche dalle 16 alle 19

Da mercoledì 13 ottobre a sabato 30 ottobre prelazione abbonati all'ultima Stagione di Prosa
Vendita dei nuovi pacchetti abbonamento e dei biglietti dei singoli spettacoli della Stagione di Prosa da martedì 2 novembre

Tel. 0187.727521 – www.teatrocivico.it – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si ricorda inoltre che sulla base del DL 105 del 23.07.2021, tutti gli spettatori dai 12 anni in su dovranno esibire il Green Pass, unitamente al biglietto dell’evento, per poter accedere al Teatro.

 

IN ALLEGATO IL PROGRAMMA DELLA STAGIONE

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra- Finisce male la prima delle tre sfide in una settimana che vede lo Spezia, dopo la Samp, ospitare il Genoa martedì prossimo prima di ritrovare a Firenze… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa