"Intime emozioni", Giuliano Caporali in mostra a Levanto In evidenza

"Ogni mia opera non è un punto di arrivo, ma un momento di passaggio, una partenza per una nuova serie di lavori. Una ricerca a ritroso nel tempo per fissare attimi ed emozioni del vissuto quotidiano."

Mercoledì, 10 Luglio 2013 10:32

Con queste parole Giuliano Caporali spiega il filo conduttore della sua arte, che è una ricerca costante volta a catturare le impressioni scaturite dall'esperienza quotidiana. Una melodia in lontananza, il tocco di una carezza, il sapore di frutto, un profumo che ci ha particolarmente emozionato... Sono queste le impressioni semplici, eppure così difficili da afferrare perché sfuggono a qualunque spiegazione razionale.
Solo attraverso il gesto spontaneo l'Artista riesce a trasporre in immagini queste impressioni, che diventano colate, gocce, segni e strati sovrapposti di colori diversi. La spontaneità è la condizione necessaria affinché sia possibile questa trasposizione. Infatti,

"L'arte è come un bacio, un abbraccio, una carezza. Devi farlo in quel momento, quando senti di volerlo fare. Perché un minuto dopo non avrebbe più lo stesso significato."

Guardare le opere di Giuliano Caporali è un po' come leggere le sue memorie attraverso i colori e i segni stratificati sul supporto. Accantonando l'intelletto e lasciandosi andare, lo spettatore riesce a percepire anche le sue di memorie e si perde nelle fitte trame dei ricordo.

Mostra "Intime Emozioni"
Con il patrocinio di Comune di Levanto
13 luglio – 20 luglio
Cocktail con l'Artista domenica 14 luglio
Dove Sala Mostre – Piazza Cavour - Levanto
Orario di Apertura Ore 17:00-22:00
www.giulianocaporali.it

Note Biografiche
L'artista Giuliano Caporali nasce a S. Mama (Arezzo) nel 1950.
Dopo essersi diplomato all'Istituto d'Arte, si butta a capofitto nella pittura esponendo le sue opere in mostre personali e collettive.
Dal 1976 lavora per il Ministero per Beni Culturali come disegnatore per la Soprintendenza di Arezzo. Grazie a questo lavoro Giuliano Caporali può studiare da vicino alcuni grandi maestri del passato, come Piero Della Francesca, Beato Angelico, Signorelli, Cimabue e Vasari.
Se sul lavoro Caporali si occupa dei grandi maestri del rinascimento toscano, nell'ambito artistico si rivolge, invece, all'informale e all'astrattismo.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Levanto

Il sindaco di Levanto, Ilario Agata, e l’assessore alla Pubblica istruzione, Olivia Canzio, hanno incontrato una rappresentanza dei genitori per un confronto Leggi tutto
Comune di Levanto
L’ente ha attivato un’operazione di informazione attraverso il proprio sito internet, il servizio telefonico di avviso ai cittadini e la diffusione di messaggi tramite il pannello elettronico Leggi tutto
Comune di Levanto

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa