Ex cava e arcate ferrovia di Levanto: in mostra i progetti di riqualificazione

"Tracce e stratificazioni dell'architettura: progetti per Levanto degli studenti della facoltà di Architettura del Politecnico di Milano" è il titolo della mostra che si inaugura venerdì 26 luglio, alle ore 18.30, nell'ala del palazzo comunale di Levanto recentemente restaurata e riportata alla sua conformazione originaria.

Giovedì, 25 Luglio 2013 15:50

La rassegna si compone di pannelli con disegni e foto relativi alle idee di riqualificazione in funzione turistica dell'ex cava di marmo rosso situata lungo la strada che conduce al Mesco e delle arcate dell'ex viadotto ferroviario, in piazza Staglieno.
I lavori, eseguiti dagli studenti che hanno recepito nei mesi scorsi alcune indicazioni fornite dall'amministrazione comunale, rappresentano una proposta di riutilizzo strategico di due siti storici della cittadina rivierasca e sono il frutto di una collaborazione richiesta dall'Università milanese al Comune di Levanto per far esercitare i propri allievi nell'ambito di attività del laboratorio tematico.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Levanto

Il sindaco di Levanto, Ilario Agata, e l’assessore alla Pubblica istruzione, Olivia Canzio, hanno incontrato una rappresentanza dei genitori per un confronto Leggi tutto
Comune di Levanto
L’ente ha attivato un’operazione di informazione attraverso il proprio sito internet, il servizio telefonico di avviso ai cittadini e la diffusione di messaggi tramite il pannello elettronico Leggi tutto
Comune di Levanto

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa