Domenica le opere restaurate tornano a Casale

Domenica prossima, al termine della Messa celebrata da Don Attilio Battolla e che avrà inizio alle ore 11, a Casale di Pignone si farà festa perché, a due anni dall'alluvione, le opere d'arte restaurate e salvate dalle acque torneranno alla Chiesa di San Martino. 

Venerdì, 13 Dicembre 2013 16:15

La disastrosa alluvione dell'autunno 2011 in Val di Vara e nella Riviera spezzina provocò danni molto seri anche a molti beni culturali, in particolare di carattere religioso. Tra le comunità più colpite, ci fu quella di Casale di Pignone: la furia delle acque distrusse quasi per intero un oratorio del Seicento e provocò danni molto gravi alla chiesa parrocchiale ed a varie opere d'arte, tra le quali statue lignee, tele di scuola genovese e paramenti antichi. Ora, a due anni di distanza da quel tragico evento e grazie a un notevole impegno di tante diverse realtà, i lavori, condotti da abili restauratori, sono conclusi e le opere -restituite alla loro bellezza - sono tornate a Casale. Al termine della cerimonia, a cui prenderanno parte rappresentanti delle istituzioni, in primis il Prefetto Dott. Forlani e il Sindaco della Spezia, i volontari del paese offriranno un piccolo buffet di specialità culinarie locali. L'occasione vuole essere un ringraziamento per tutti coloro che hanno contribuito con il loro sostegno, sia fisico nei drammatici giorni dell'alluvione che materiale nei mesi successivi , ad aiutare una comunità in grave difficoltà, consentendone la progressiva rinascita.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Palmaria Covid free?

Sabato, 11 Luglio 2020 20:54 cronaca-porto-venere
Pazza estate 2020: nel litorale spezzino il Covid viene vissuto senza una linea di buonsenso condiviso. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
La zona della Castellana e Muzzerone oramai è infestata dai cinghiali di taglia grossa, e gli abitanti hanno pure paura di uscire alla sera. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa