Seduti nell'erba a guardare storie di gente. Comano vi invita In evidenza

COMANO ‒ Una valle tra crinali e groppi, un fiume che scorre, una torre cinta da mura a far guardia a una manciata di borghi dall'alto di un colle. Un luogo perso, nascosto ma facile da raggiungere: 17 Km dal casello di Aulla (un leggero fastidio da autostrada Parma-mare, A 15). Poi montagne fin quante ne vuoi e il respiro dei secoli addosso.

Martedì, 14 Agosto 2012 18:09

La Corte Transumante di Nasseta, libera Compagnia di uomini e cavalli metterà in scena alle 19 di venerdì 17 agosto a Comano: SAGA, Il Canto dei Canti, epica storia dell'Alpe e dei suoi abitanti

OPERA EQUESTRE, parole, suoni, visioni di un Teatro barbarico montano.

Giovanni Lindo Ferretti, signore delle parole

Marcello Ugoletti, signore dei cavalli

Cinzia Pellegri, signora della Corte

Lorenzo Esposito Fornasari, signore della musica

Omar Natali, cavaliere di Corte

Roberto Settimi e Mauro De Vergori, allievi d'Accademia

Elegante, Scricciolo, Socrate, Tancredi, Ugolino; Tetide e Verbena; Assolo, Assenzio, Athos: cavalli, fattrici, puledri Maremmani.

Enea, cavallo d'Appennino .

Ospiti d'onore: Topolino, Tiro Pesante Rapido, e Fanfara, cavalla tolfetana, con il loro signore Roberto Concezzi.

Appuntamento dunque il 17 agosto 2012, venerdì.

COMANO CAVALLI, Arena Grande

Apertura biglietteria ore 17, 30

Inizio spettacolo ore 19

ingresso 10 euro. Fino a 12 anni e oltre gli 80 cinque euro.

Ci si accomoda sull'erba mentre cala la sera; una coperta o una stuoia, un giacchetto o una felpa possono fare comodo.

Un tramonto di mezza estate, una conca di prati tra i boschi, montagne intorno come spalti

la bellezza dei cavalli, la forza delle parole, la potenza del suono.

Lo spettacolo, assicurano gli organizzatori, non ha confronti nel panorama italiano.

È stato proposto in anteprima a Reggio Emilia il 25-26-27 maggio nei Chiostri di S.Pietro in un crescendo di interesse e successo di pubblico.

È Teatro: nasce da un libretto d'opera; presagio, egloga, scaturigine, requiem, vaticinio, ode, romanza... è diventato partitura musicale.

È barbarico: messo in scena da 13 cavalli, 4 cavalieri, 2 voci, in un mix di potenza sonora, sudore, polvere.

È montano, nato sui monti, vive di paesaggi, animali e Genti, ne racconta la storia a futura memoria.

Fissa gesti, posture, modalità dell'essere che radicati nell'epica segnano un'appartenenza.

E' costoso ed impegnativo: disdegna i camerini e necessita di scuderie capienti; non calca il palcoscenico ma l'arena; non mangia al ristorante e non dorme in hotel ma bivacca in accampamento attorno alle stalle.

Si muove con ritmi da transumanza ma usa tecnologie ed impianti sonori d'avanguardia.

Non è facile metterlo in scena nè vederlo, bisogna approfittarne.

E comunque vi stupirà. Non perdetelo.

Lindo Giovanni Ferretti

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Gino Ragnetti

Spezia? Non è zona sismica. Però...

Domenica, 30 Giugno 2013 17:30 cronaca
di Gino Ragnetti LA SPEZIA – Ma Spezia, è zona sismica o no? Siamo in pericolo anche noi come gli amici dell'Emilia? È questa ormai la domanda che ricorre più… Leggi tutto
Gino Ragnetti
GENOVA. E' stato siglato questa mattina in commissione consiliare salute un accordo sulla proposta operativa, presentata dall'ARS, l'agenzia regionale della sanità, per la messa a regime dei nuovi presidi per… Leggi tutto
Gino Ragnetti

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa