Situazionismo, un non-convegno a Sesta Godano In evidenza

In occasione dei 20 della scomparsa del filosofo Guy Debord, fondatore del Situazionismo, venerdì 19 settembre dalle ore 15 si terrà presso la sala consiliare del comune di Sesta Godano un convegno sul Movimento Situazionista. L'evento è organizzato dal movimento Guevarista por la Revolucìon, Tracce, Massari Editore, Vento Largo, Utopia Rossa, con il patrocinio del Comune di Sesta Godano. 

Mercoledì, 10 Settembre 2014 14:38

Il situazionismo è un movimento politico e culturale d'ispirazione anarchica, di aperta critica verso le ideologie nate nel quadro del moderno sistema industriale, secondo cui scopo della politica è creare situazioni di vita collettiva che favoriscano la comunicazione e il dialogo tra liberi soggetti. Le radici ideologiche del movimento vanno ricercate nel marxismo e nelle avanguardie del primo 900'. Il movimento viene fondato ufficialmente il 28 luglio del 1957 con la prima internazionale situazionista, organizzata a Cosio d'Arroscia (IM) da alcuni membri dell'internazionale Lettrista, del movimento internazionale per una Bauhaus immaginista, del CO.BR.A e del Comitato Psicogeografico di Londra. Il situazionismo è fin dal suo nascere territorialmente "legato" alla Liguria e alla realtà culturale francese. Con la "Società dello Spettacolo" Debord - sociologo, filosofo, regista - sembra porre le basi culturali per il Maggio Francese (la presa della Sorbona "per mettere fine a sette secoli di sciocchezze" - Debord) e i movimenti del 68. Le tematiche affrontate ne "la Società dello Spettacolo" sembrano essere più che mai attuali ad oggi, momento storico nel quale l'immagine e lo spettacolo sembrano prevalere sull'essenza, determinando alienazione e mercificazione dell'esistenza umana. I temi trattati da Debord sembravano forse preannunciare il decadimento della società industriale, riconoscibile nelle forme di una crisi globale che ha visto anche cambiare il tessuto urbano degli stessi centri industriali, in funzione di una maggiore spettacolarità,apparenza, che di per sé celebra soltanto gli antichi fasti di un glorioso e prospero passato produttivo. Il movimento viene sciolto nel '72;  le motivazioni vengono illustrate da Debord ne La veritable scissione nell'Internazionale.

 

Grazie alla collaborazione con la Massari Editore è stato creato un evento con un vero e proprio parterre de roi di relatori di rilievo nazionale. Interverranno all'evento: Giorgio Amico, Donatella Alfonso, Roberto Massari, Michele Nobile, Sandro Ricaldone, Antonio Saccoccio, Alessandro Scuro. Durante l'incontro sarà presentato il libro sul Lettrismo di A. Scuro.

In associazione con il "Non-convegno Situazionista" Antonio Marchi metterà in atto un "CICLOgiroSITUAZIONISTA", ovvero un tour ciclistico che toccherà le principali "tappe storiche" della parabola Situazionista, per terminare a Sesta Godano. Le tappe individuate saranno Alba – dove il gruppo dei fondatori ebbe modo di riunirsi una prima volta – Cosio D'Arroscia – paese "natale" dell'Internazionale Situazionista -, Albisola – dove visse per molti anni il noto pittore cubano Wilfredo Lam.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(4 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Palmaria Covid free?

Sabato, 11 Luglio 2020 20:54 cronaca-porto-venere
Pazza estate 2020: nel litorale spezzino il Covid viene vissuto senza una linea di buonsenso condiviso. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
La zona della Castellana e Muzzerone oramai è infestata dai cinghiali di taglia grossa, e gli abitanti hanno pure paura di uscire alla sera. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa