Sabato 1° settembre una giornata di studi sui "Da Passano"

Sabato 1°settembre, presso l'Ospitalia del Mare, con inizio alle ore 9.30, si terrà una giornata di studio sul tema "I Da Passano fra Riviera di Levante, Val di Vara e Vezzano Ligure", organizzata dalla Sezione Lunense dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri con il patrocinio della Soprintendenza Archivistica per la Liguria e dei Comuni di Carrodano, Framura, Levanto e Vezzano Ligure.

Lunedì, 27 Agosto 2012 12:22

Nel corso dell'iniziativa, alle ore 16.30, si terrà anche una visita guidata al centro storico di Levanto.

L'iniziativa, inserita in un più ampio contesto di studi dedicati a questa antichissima famiglia signorile del Levante ligure, si prefigge di valorizzare il legame tra i Da Passano e i territori già sottoposti al loro dominio in epoca medievale, un legame mai dissoltosi nel corso dei secoli, durante la Repubblica di Genova, e giunto sino ai giorni nostri.

I signori Da Passano, dall'omonimo castello, controllavano un'ampia area del Levante ligure che dalla costa (Levanto, Framura, Moneglia) risaliva sino alle valli dell'entroterra (Carrodano, Mattarana, Castelnuovo di Salino). Come molte altre dinastie signorili della Riviera, fra XII e XIII secolo dovettero cedere i propri domìni al Comune di Genova, ricevendo in cambio importanti esenzioni fiscali.

Nel caso dei Da Passano, queste esenzioni erano estese anche alle Comunità già sottoposte alla loro giurisdizione, così, se spesso in sede locale gli stessi uomini di Levanto, Framura e Carrodano contestarono le immunità fiscali e i privilegi dei loro antichi signori, quando il governo genovese imponeva loro nuove tassazioni essi si appellavano all'essere stati sudditi dei Da Passano all'epoca delle Convenzioni con il Comune e ai riconoscimenti delle immunità ottenuti dalla famiglia.

I Da Passano mantennero sempre le proprie dimore a Levanto e Framura, alle quali si aggiunsero tra XVI e XVII secolo diversi palazzi a Genova, il feudo di Occimiano nel Monferrato e la grande proprietà terriera ereditata dalla famiglia Promontorio, a San Venerio, nel territorio di Vezzano Ligure, conservando il diritto di nominare il podestà dei due Carrodani (Soprano e

Sottano) e di Mattarana, scelto sovente fra i membri della famiglia, sino alla caduta della Repubblica di Genova (1797).

Il radicamento nel territorio non impedì ai membri della famiglia, secondo consuetudini comuni a tutti i liguri, di trovare fortuna in Europa e nel Mediterraneo, seguendo rotte mercantili e "strade" diplomatiche: su tutte spicca la figura del grande Giovanni Gioacchino da Passano (Levanto, 1465-Padova, 1551), protagonista di una vicenda politica e umana che lo portò dalla nativa Levanto alle Corti d'Europa, garantendo ai suoi discendenti un posto nel grande patriziato della Repubblica aristocratica scaturita dalla riforma costituzionale compiuta nel 1528 per volontà di Andrea Doria, che proprio con Gio. Gioacchino aveva condiviso parte del suo percorso politico e militare. Uomo di fiducia del re Francesco I di Francia, in rappresentanza del quale soggiornò molti anni in Inghilterra alla Corte di Enrico VIII, divenuto ricchissimo, Gio. Gioacchino mantenne sempre un grande legame con le terre d'origine, beneficiando tanto la popolazione quanto i membri della propria famiglia.

Programma

"I Da Passano fra Riviera di Levante, Val di Vara e Vezzano Ligure"

ORE 9, 30

Saluti delle Autorità

Maurizio Moggia, sindaco di Levanto

Gian Carlo Leveratto, vice sindaco di Carrodano

Andrea Da Passano, sindaco di Framura

Paola Baldini, assessore alla Cultura di Vezzano Ligure

Francesca Imperiale, soprintendente archivistico per la Liguria

Eliana M. Vecchi, presidente della Sezione Lunense dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri

ORE 10

Intervento del Presidente di seduta, prof. Romeo Pavoni (Università di Genova)

ORE 10,15

RELAZIONI

Andrea Lercari (Istituto Internazionale di Studi Liguri), I signori da Passano: una storia tra identità territoriale, cultura e politica internazionale.

Magda Da Passano (già Archivio Storico della Camera dei Deputati ) Una vita fra San Venerio e Levanto: esperienze personali e storiche

Barbara Bernabò (Società Economica, Chiavari), Le terre di San Venerio dai Promontorio ai Da Passano

Bruna La Sorda (Archivista), Manfredo Da Passano candidato alle elezioni di Levanto del 1876

ORE 13

Buffet

ORE 15

RELAZIONI

Roberto Ghelfi (Istituto Internazionale di Studi Liguri) Levanto e i centri storici tra Vara e Riviera nel territorio dei Da Passano

Angelo Terenzoni (A Compagna) La convivenza dei domini da Passano e degli homines di Levanto in un complesso settantennio (1176-1247).

ORE 16,30

Visita guidata al centro storico di Levanto a cura del dott. Angelo Terenzoni durante la quale saranno visitabili la Chiesa di Sant'Andrea, la Casa Da Passano, l'Oratorio di San Giacomo e l'ex Chiesa di Santa Maria della Costa

Si ringrazia la Parrocchia di Sant'Andrea di Levanto, la famiglia Da Passano, la Confraternita di San Giacomo Apostolo, la Società "Madonna della Costa"

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa