Teatro Civico, una stagione senza precedenti. Impennata abbonamenti, raggiunta quota 820 In evidenza

Al via la nuova stagione teatrale del "Civico della Spezia". Questa  mattina il sindaco della Spezia Massimo Federici e il presidente dell'Istituzione per i Servizi Culturali Roberto Alinghieri, hanno presentato la stagione teatrale 2014/2015 e la stagione teatro dedicata ai ragazzi e alle scuole.

Lunedì, 27 Ottobre 2014 14:56

Quest'ultima realizzata grazie al sostegno di Carispezia Gruppo Cariparma Crédit Agricole. Insieme al Sindaco e al Presidente erano presenti l'assessore ai rapporti con l'istituzione Luca Basile, il direttore dell'istituzione Marzia Ratti e la responsabile del Teatro Civico Patrizia Zanzucchi e tutti i rappresentanti di scuole e associazioni che hanno concorso alla realizzazione del programma.

Il presidente dell'Istituzione per i Servizi Culturali Roberto Alinghieri dichiara: "Era quasi impossibile, dopo l'incredibile successo dell'anno scorso, fare meglio. Eppure.... Gli abbonamenti al Teatro Civico aumentano ancora! – ha dichiarato il presidente dell'Istituzione per i Servizi Culturali Roberto Alinghieri. Dopo il balzo a 790 (dai 490 di due anni fa....) quest'anno le persone che sottoscrivono l'abbonamento al nostro Teatro diventano 820! (i dati sono ancora parziali e c'è tempo per abbonarsi fino al 10 novembre; dal 3 invece si possono acquistare i singoli biglieti, ndr) Il dato che più mi preme sottolineare è l'aumento di circa il 10% degli studenti, presenti almeno  in 130: un ulteriore importante segnale figlio di una politica dei prezzi attenta e di un coinvolgimento sempre maggiore delle scuole nell'attività culturale e teatrale della città. Oltre alla stagione teatrale in abbonamento, quest'anno il Teatro Civico propone una stagione generale (quasi) senza precedenti. Tutte le arti sceniche sono presenti ai massimi livelli con una qualità e una quantità di proposte veramente incredibile. Con la indispensabile collaborazione del Circolo Fantoni, della Società dei Concerti e della Fondazione Carispezia, siamo in grado di proporre una stagione di danza e di musica di altissimo livello".

Il presidente Alinghieri ha anche sottolineato come all'incremento della qualità e della varietà dell'offerta non abbia corrisposto, per il Comune, un significativo aumento dell'impegno economico; a Palazzo Civico spettano le spese per la stagione teatrale e quella ragazzi (in collaborazione con gli sponsor), mentre il resto dell'offerta è realizzato ospitando intelligentemente al Civico varie realtà artistiche.

Ci sarà - e non accadeva da tanto tempo – una stagione di danza di caratura internazionale e degna di grandissimi palcoscenici (Stelle del New York City Ballet, della Scala, dell'Opera di Roma, del Balletto di Siena , di Torino, l'Ater Balletto, solo per citarne alcuni, si alterneranno sulle tavole del nostro palcoscenico). Ci sarà una prestigiosissima stagione di musica classica, come ogni anno inventata e gestita dalla mano esperta della Fondazione Carispezia. Ma ci sarà anche un'altra stagione musicale, non alternativa ma complementare chiamata "altri suoni" proposta dalla Società dei Concerti e che ci porterà a scoprire o ad ammirare grandi artisti nazionali e internazionali (Paolo Fresu, l'Orchestra di Piazza Vittorio... ecc.) ed inoltre il gradito ritorno di Paolo Restani.Ci sarà un solo passo nella lirica per non dimenticare i tanti melomani spezzini con un Rigoletto. Infine, ma solo per motivi anagrafici, ci sarà la stagione
bambini/ragazzi. Tanti titoli (c'è persino Peppa Pig!) ma molta attenzione alla scuola ligure del Teatro Ragazzi con la presenza del Teatro Archivolto e del Teatro della Tosse che insieme alle nostre ormai sperimentate realtà di produzione, daranno vita a una stagione di contatto intelligente e costruttivo tra i nostri giovani figli e lo spettacolo del teatro e della vita.
Infine pochi necessari ringraziamenti: agli sponsor (e a chi ancora crede al Teatro e all'arte come forma di svago, certo, ma soprattutto di socialità intelligente), a Patrizia Zanzucchi, indispensabile e mai troppo ringraziata Funzionario del Teatro Civico e  a tutti i lavoratori del Nostro Teatro che ci e vi permettono di godere di tutto questo operando con energia e passione.

Per Carispezia ha presenziato ed è intervenuto Gioni Pizzi, manager di area La Spezia. "Carispezia crede nella cultura come strumento di coesione e motore di sinergie tra enti pubblici e privati. - ha dichiarato - Per questo motivo siamo da sempre promotori delle iniziative, che si distinguono per qualità ed eccellenza, dedicate alla nostra città. Quest'anno vogliamo dimostrare la nostra vicinanza anche al Teatro Civico, sostenendo la stagione rivolta ai ragazzi: i giovani sono per noi un target di riferimento importante,  per questo investiamo in progetti volti ad arricchire il loro patrimonio culturale e a stimolare intelletto e creatività".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I ristoratori, tra le categorie più colpite a causa delle restrizioni per l'emergenza da Covid-19, in una cena simbolica in hotel per dimostrare che è possibile cenare in sicurezza. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa