Una mostra fotografica surreale nella sede di Rifondazione

Arrivano per la prima volta a Spezia, nella serata di Halloween, le "Grottesche", una mostra fotografica di oltre venti scatti a tema ironico-surreale ideata da Camilla Floreancig e realizzata da Clarissa Dallowey, ragazze spezzine appassionate di teatro e fotografia. 

Venerdì, 31 Ottobre 2014 09:30

La serata inaugurale si terrà venerdì 31 ottobre dalle 19 alle 21 in via Lunigiana 545 presso la sede provinciale di Rifondazione Comunista(che ha gentilmente concesso per la mostra la sala "Aldo Lombardi"), alla presenza delle autrici e delle protagoniste delle foto (tutte, o quasi, al femminile, tra cui la splendida cagnetta-mascotte Zoe, davvero fotogenica).

 

«Il nome del collettivo Le Grottesche -afferma l'ideatrice- nasce per puro caso, quando un'amica mi ha detto: "non facciamo burlesque, al limite grotesque"».

Tra case spaventevoli, situazioni bizzarre, personaggi imparruccati e maschere di animali, "Le Grottesche" si impegnano in un progetto artistico che intende presentare in maniera leggera e ironica il tema del surreale attraverso la creazione di immagini d'impatto e, non a caso, grottesche.
Il gruppo, che ha collaborato anche con i musicisti spezzini delle "Canzoni da marciapiede", ha un proprio profilo facebook, presenterà successivamente la mostra in svariati locali della città e della provincia. E' in previsione anche un allestimento a Firenze.

L'ingresso è gratuito e, data la serata "horror", ognuno è "autorizzato" a portare oggetti o vestiti "grotteschi", magari per un bizzarro selfie con le "inquietanti" modelle.

Gli ospiti potranno inoltre degustare un aperitivo vegano a cura del bar spezzino Zenzero Caffè.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"A loro, oggi, come ogni giorno, vanno la riconoscenza e il ringraziamento mio e del Ministero della Salute" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Alessio Boi- L'iniziativa si è svolta in webinar: ha coinvolto le classi delle scuole medie sarzanesi e sei donne che hanno raccontato le loro esperienze. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa