"Cosa resta di nostri amori?", prosegue la mostra fotografica di Tassara e Vendasi In evidenza

Prosegue al Las (lo spazio espositivo del Liceo Artistico della Spezia) fino al 19 dicembre, la mostra fotografica "Cosa resta dei nostri amori?" di Francesco Tassara e Roberto Vendasi, curata da Enrico Formica.

Martedì, 09 Dicembre 2014 18:17

Una serie di fotografie dedicate con affetto a quel che rimane di antiche autovetture presenti nel nostro territorio. Questo il testo introduttivo dalla penna del curatore: "In pittura, in fondo, il soggetto è irrilevante, emerge sempre la visione personale dell'artista. Ma in fotografia, dove la realtà, ingombrante, prevale? La risposta è, ovviamente, sì. Vendasi e Tassara hanno fotografato uno stesso mondo, misterioso e allusivo: le carcasse delle tanto amate automobili abbandonate, quasi restituite, ad una natura rigogliosa ed eterna: "Que reste-t-il de nos amours", cantava Charles Trenet. In questo mondo Vendasi ci porta come un Hitchcock, spaventandoci col monito di un cielo cupo, facendo pensare alla vanità delle cose e all'inquinamento. Tassara invece ha un approccio alla Tim Burton, favolistica ed elegante, retro e stilizzato, che sottolinea l'aspetto avventuroso di questa indagine originale e rigorosa."
La mostra è visibile con ingresso libero dal martedì al sabato, dalle ore 17 alle 19, in via Montepertico 1, con ampio parcheggio interno, a La Spezia. Gli autori saranno presenti tutti i sabati.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La presidente dell'Associazione Titolari di Farmacia della Provincia della Spezia, Elisabetta Borachia ascoltata oggi in commissione consigliare. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Elena Voltolini - Dopo la delibera provinciale, parola ai Comuni soci. Oggi il passaggio in Commissione, il 29 aprile la modifica dello statuto approda nel Consiglio comunale spezzino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa