Venezia 69: a "Pietà" di Kim Ki-duk il Premio Padre Nazareno Taddei

Al film PIETA del regista coreano Kim Ki-duk, nell'ambito della 69 Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, è stato assegnato il Premio Padre Nazareno Taddei.

Venerdì, 07 Settembre 2012 20:02

 

La Giuria, presieduta da Piera Detassis direttore di Ciak, ha rilevato nella pellicola di Kim Ki-duk «la capacità di cogliere in profondità la distruttibilità di una società regolata dal flusso del denaro e dalla negazione di ogni valore, ma anche che ogni forma di riscatto e di redenzione deve passare attraverso un faticoso percorso di dolore, di violenza e di totale messa in gioco di se stessi prima di veder sbocciare il germe della speranza».

Una menzione speciale anche per il film SINAPUPUNAN (Thy Womb) del filippino Brillante Mendoza che «riesce a cogliere i valori di una comunità che vive sospesa tra modernità e tradizione dove gli affetti devono venire sacrificati dagli obblighi sociali della religione».

Il Premio Padre Nazareno Taddei, giunto alla sesta edizione, è stato istituito in memoria del gesuita studioso di cinema e fondatore del Centro internazionale dello Spettacolo e della Comunicazione sociale e della rivista di educazione audiovisiva Edav.

http://www.edav.it

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Secondo appuntamento con il Carnevale spezzino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa