Mercoledì a Framura il Trio Casella per il Festival Amfiteatrof In evidenza

Mercoledì 12 agosto l'antica Chiesa di San Martino a Framura, in frazione Costa, accoglierà il Trio Casella in occasione del dodicesimo concerto della XXIV edizione del Festival Massimo Amfiteatrof, organizzato dall'Associazione Festival Massimo Amfiteatrof.

Domenica, 09 Agosto 2015 19:13

Il Trio Casella si è formato nel 2011 e si compone del violinista Giuseppe Locatto, del violoncellista Amedeo Fenoglio e della pianista Giorgia Delorenzi. Diplomatisi presso il Conservatorio "G. Verdi" di Torino, i musicisti svolgono regolare attività concertistica e nel luglio 2012 sono stati selezionati per partecipare alla masterclass tenuta da Alexander Lonquich presso l'Accademia Chigiana di Siena. Il trio è stato premiato ai concorsi europei "Città di Moncalieri" e "Città di Cortemilia" (primo premio assoluto in entrambe le competizioni), al concorso "Pugnani" di Cumiana, "Marco Fiorindo" di Nichelino, "Giulio Rospigliosi" di Lamporecchio e Concorso di Musica da Camera di Alba. Nell'aprile 2015 ha partecipato al Parkhouse Award di Londra. È risultato tra i vincitori del concorso "Classica Live - Piemonte dal Vivo" 2014, promosso dalla Fondazione CRT, ottenendo la possibilità di esibirsi in diverse stagioni concertistiche piemontesi per l'anno 2014/2015.

Giuseppe Locatto, nato nel 1989, è entrato nel 2003 al Conservatorio di Torino. Dal 2006 al 2009 ha frequentato l'Accademia di musica di Pinerolo. Ha partecipato presso il Conservatorio di Torino alle masterclass tenute da Vadim Brodsky e Salvatore Accardo e a quelle per orchestra d'archi tenute da quest'ultimo e da Amiram Ganz.

Nel 2012 ha frequentato in trio il corso di musica da camera di Alexander Lonquich presso l'Accademia Chigiana di Siena. Attivo come solista e come orchestrale in varie formazioni strumentali, in occasione di manifestazioni culturali organizzate anche dall'Università, dal comune di Torino, dal Teatro Regio, dal festival MITO-Settembre musica e dalla Fondazione CRT, è stato membro dell'Orchestra Filarmonica di Torino e della Camerata Ducale e nel 2009 ha partecipato alla stagione concertistica dell'Accademia di Pinerolo in orchestra da camera con Adrian Pinzaru e Piergiorgio Rosso. Nel 2011 ha conseguito il diploma tradizionale e ha studiato alla Milano Music Master School.

Nato a Chieri, Amedeo Fenoglio ha cominciato lo studio del violoncello a 11 anni al Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Torino, ottenendo il diploma con lode nel 2011. Presso lo stesso Conservatorio si è diplomato in composizione col massimo dei voti nel 2013. Ha seguito masterclass tenute da Thomas Demenga, Rafael Rosenfeld, Niklas Eppinger e Natalia Gutman e frequenta il corso di violoncello di Giovanni Sollima presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma. Attualmente è iscritto al Master of Arts in Music Performance presso la Hochschule für Musik di Basilea.

Fenoglio Ha collaborato con l'Orchestra Filarmonica di Torino, l'Orchestra della Fondazione CRT, l'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, la Filarmonica '900, l'Orchestra Archi De Sono e l'Orchestra del Teatro Regio di Torino, con la quale, nel 2014, ha partecipato ai Festival musicali di Stresa, Ravello ed Edimburgo. Nel 2013 ha vinto una borsa di studio della Fondazione CRT nell'ambito del "Master dei Talenti Musicali".

La torinese Giorgia Delorenzi ha intrapreso gli studi pianistici all'età di sette anni, proseguendoli presso il Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Torino, ove ha conseguito nel 2008 il Diploma accademico di secondo livello con il massimo dei voti. Ha frequentato i corsi di musica da camera della Scuola del Trio di Trieste e si è diplomata presso l'Accademia di Musica di Pinerolo. Ha partecipato a masterclass di Benedetto Lupo, Jeffrey Swann, Aldo Ciccolini, Filippo Gamba, Géry Moutier, Edson Elias, Paul Badura-Skoda, Andrea Lucchesini, Alexander Lonquich, Altenberg Trio e Trio Johannes. Ha suonato per i concerti e i seminari del Conservatorio di Torino, per il Festival della Via Francigena, per l'Associazione Concertante, l'Unione Musicale di Torino e ha collaborato con Xenia Ensemble e l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

Il programma del Trio Casella include il Trio in mi bemolle maggiore "Notturno", op. 148 e il Trio n. 2 in mi bemolle maggiore, op. 100 di Franz Schubert e il Trio n. 3 in do minore, op. 101 di Johannes Brahms.

Programma

Mercoledì 12 agosto 2015 Framura, frazione Costa, Chiesa di San Martino, ore 21.30
Ingresso a offerta libera
Trio Casella
Giuseppe Locatto – violino
Amedeo Fenoglio – violoncello
Giorgia Delorenzi – pianoforte
Franz Schubert
Trio in mi bemolle maggiore "Notturno", op. 148, D. 897 (1828)
Johannes Brahm
Trio n. 3 in do minore, op. 101 (1886)
Franz Schubert
Trio n. 2 in mi bemolle maggiore, op. 100, D. 929 (1827)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini - Pronunciamento favorevole alla Legge regionale, ma sulle assunzioni resta il vincolo dell'evidenza pubblica. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Alessio Boi – Dal 29 luglio al 1 agosto in piazza Matteotti si terranno in contemporanea "I libri per strada" con la "Fiera del Disco e del Vintage": un… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa