Restaurato il Crocifisso di Casale, fu danneggiato nell'alluvione del 2011 In evidenza

Alla presenza del vicario generale diocesano monsignor Enrico Nuti, che è anche amministratore parrocchiale, e del sindaco Mara Bertolotto è stato presentato nei giorni scorsi, a Casale di Pignone, il restauro del Crocefisso ligneo della chiesa di San Martino.

Domenica, 10 Luglio 2016 11:33

L'opera, di autore ignoto del Settecento, era stata molto danneggiata, come la chiesa, dalla disastrosa alluvione del 2011: a recuperarla erano stati gli "angeli del fango". Il restauro, avviato con passione dal parroco don Attilio Battolla, oggi scomparso, è stato finanziato con contributo della Fondazione San Paolo di Torino.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Diocesi

Oggi è conservata nell'antica cattedrale di Sarzana. Leggi tutto
Diocesi
Aveva 82 anni ed era appassionato di pittura. Leggi tutto
Diocesi

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa