La Caritas e il Natale dei più deboli. Questa sera festa alla Cittadella della Pace

La Cittadella della Pace, a Pegazzano, ospita nella serata di oggi, domenica 16 dicembre, la Festa natalizia della carità del vescovo. Monsignor Palletti celebra la Messa alle 18.30, nella chiesa di San Michele. Poi cena, concerto gospel del coro San Leonardo di Santo Stefano Magra e pesca di beneficienza.

Domenica, 16 Dicembre 2012 10:58

Negli ultimi giorni la Caritas ha affrontato, quasi da sola, l' «Emergenza freddo». «Il primo giorno – racconta il direttore don Luca Palei – abbiamo accolto quindici persone senza fissa dimora. Giovedì notte erano più di trenta. Oltre alle mense dei Francescani, Missione 2000 e Caritas, ora, col freddo, diamo accoglienza 24 ore su 24». Ricevete aiuti dall'esterno? «Speriamo parta il "Tavolo delle povertà", con Comune e associazioni. Per ora contiamo sulle donazioni di diversi privati. Il Rotary acquisterà 20 letti a castello». Benedetto XVI ha promulgato un «Motu proprio» sulla carità. «Un documento fondamentale. Richiama l'essenzialità della Carità nella Chiesa ed il suo rapporto costitutivo con il ministero del Vescovo. Inoltre, fornisce un preciso quadro normativo». Cosa chiede? «Che la pratica della carità avvenga secondo l'insegnamento della Chiesa. Il volontario è la mano di Dio che raggiunge i suoi fratelli. La nostra riunione mensile è ora introdotta da una Messa. Oltre alla formazione tecnica, raccomando un'intensa vita spirituale, con frequenza ai sacramenti. Le energie fisiche ed intellettive nascono dall'adesione a Cristo, e persistono solo se siamo ancorati a Lui, che ci chiede di fare non il minimo, ma il massimo: "Ama il prossimo tuo come te stesso". Nelle camere della Cittadella ci sono 20 gradi, il cibo è espresso, e una pasticceria offre le paste». Il Papa chiede una gestione attenta. «Trasparenza e tracciabilità sono le prime cose che il vescovo ci ha chiesto. La chiarezza è imprescindibile su quanto viene dato per i poveri. Noi cerchiamo di incarnare l'insegnamento di Gesù: "Quello che fate al più piccolo, l'avete fatto a me". Nell'emergenza freddo, siamo partiti subito. Altrimenti, c'è il rischio di perdersi tra un tavolo e l'altro». Un'occasione di testimonianza nell'anno della fede. «Rispondiamo al comandamento del Signore: "Amatevi gli uni gli altri". L'amore è nella Verità».

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Diocesi

Monsignor Palletti prende le distanze dall'identificazione dei "senza dimora" come persone dai "comportamenti poco ortodossi" e.sottolinea che per il futuro si cercano altre aree. Leggi tutto
Diocesi
Al momento è al quinto posto, ma c'è ancora tempo per votarla e farla salire sul podio. Leggi tutto
Diocesi

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa