La mostra di Hélène de Beauvoir fa tappa ad Arcola In evidenza

Sabato 21 gennaio alle ore 17 nella Sala polivalente di Arcola (Piazza 2 Giugno) apre la mostra "Hélène de Beauvoir tra fiume e mare", seconda tappa di un percorso espositivo dedicato all'artista francese.

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 13:38
A presentare la mostra saranno il sindaco di Arcola Emiliana Orlandi, il Presidente del Parco Naturale Regionale Montemarcello-Magra-Vara Pietro Tedeschi e i curatori della mostra Walter Tacchini e Marco Ferrari. Ad Arcola le quindici opere già esposte a Bocca di Magra sono integrate da una tela di proprietà del Comune di Arcola, dono della stessa pittrice. Nel luglio del 1984 Hélène de Beauvoir, di casa a Trebiano, infatti ha avuto la soddisfazione di ottenere la cittadinanza onoraria del Comune di Arcola che gli dedicò anche una mostra.

Le opere sono state tutte dipinte nella sua casa di Trebiano e sono esposte per la prima volta al pubblico. I quadri, messi a disposizione dallo sculture Walter Tacchini, attuale proprietario della casa, non sono mai usciti da quello studio.

Hélène de Beauvoir, nata il 6 giugno 1910 a Parigi e morta a Goswiller nel 2001, aveva eletto quale sua residenza prediletta l'abitazione di Trebiano acquistata nel 1963 assieme al marito Lionel de Roulet. Da allora il piccolo borgo della Val di Magra è diventata un'enclave francofona con importanti presenze come la sorella di Hélène, la scrittrice Simone de Beauvoir, Jean Paul Sartre e il giornalista Samy Simon. Qui Hélène e Lionel depositarono la loro intimità dopo un'esistenza da randonneur : il trambusto estivo dei francesi di Saint-Germain-des-Prés andò pian piano scemando sino a farsi sottile presenza. La pittrice ha continuato a frequentare Trebiano sino agli ultimi giorni di vita.
Hélène era una pittrice del mattino, del risveglio, del nuovo incontro col giorno. Bisogna immaginarsela in camicia e pantaloni davanti alla finestra di Trebiano a tradurre in astratto la concretezza del paesaggio, a trasformare la tranquilla provincia spezzina in un affresco di colori vivaci. A chi le chiedeva di spiegare la sua pittura, lei rispondeva: «Dipingo le mie collere, le mie indignazioni, le gioie».

La mostra è organizzata dal Parco Naturale Regionale Montemarcello-Magra-Vara in collaborazione con il Comune di Ameglia e la società Demetra, con il patrocinio della Regione Liguria. L'esposizione resterà aperta sino al 4 febbraio con ingresso gratuito secondo gli orari della locale biblioteca.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Comune di Arcola

Piazza Muccini,1 
19021 Arcola SP

Tel. 0187952811

email: urp@comune.arcola.sp.it

www.comune.arcola.sp.it

Ultimi da Comune di Arcola

La rassegna di eventi estivi inizierà il 21 giugno. Leggi tutto
Comune di Arcola
Rivolto ai piccoli studenti della scuola dell'infanzia e della primaria. Leggi tutto
Comune di Arcola

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa