“55 metri quadri”, le foto di Nicolò Puppo a Spazio32 In evidenza

Un altro appuntamento del Progetto ON/OFF.

Martedì, 23 Gennaio 2018 20:17

Inaugura venerdì 26 gennaio alle ore 18.00 a Spazio 32 – biblioteca della Fondazione Carispezia e spazio culturale dedicato alle arti visive – la mostra “55 metri quadri” del fotografo Nicolò Puppo, terza esposizione realizzata nell’ambito di “ON/OFF”, il progetto pensato per promuovere le attività di artisti e pensatori legati al territorio, che ritorna per il secondo anno a Spazio 32.

Le 40 fotografie in mostra offrono “un ritratto intimo, semplice, fatto di colori e piccoli sogni, gesti o parole di una canzone cantata come si vuole” delle persone con disabilità provenienti da quattro servizi gestiti dalla Cooperativa sociale Coopselios (“Casa Famiglia del Carpanedo”, “Villa Carani – Scuola Pagani”, “I due Mari – Velva” e “RSA Residence degli Ulivi”), coinvolte in un progetto che per un'ora a settimana trasforma una sala riunioni in discoteca, e le persone, gli operatori e talvolta i parenti presenti in danzatori. Ci sono adulti con disabilità e operatori che da anni lavorano insieme, e poi un’educatrice che conduce il laboratorio: è lei che balla con tutti, invertendo la logica dell’insegnante, poiché è lei che prende i loro passi e non viceversa. Iniziò tutto circa due anni fa, quando gli operatori della “Casa Famiglia del Carpanedo”, nel progettare attività che potessero contribuire al benessere (fisico, materiale, emozionale), all’inclusione e al pieno godimento dei diritti delle persone con disabilità, pensarono di partire da una piccola ma potente azione: ascoltarle. Fu così che si iniziarono a raccogliere bisogni o desideri, costruendo insieme la risposta: ci fu chi per la prima volta viaggiò in treno, chi si comprò il cellulare ed imparò ad utilizzarlo e chi ottenne di poter ballare. Quest’ultimo progetto, nella sua suggestiva concretezza, custodisce un profondo messaggio: alle volte si può iniziare “semplicemente” ballando.

Spiega Puppo: “Ho pensato a lungo cosa significasse raccontare con la fotografia questa bella storia, accorgendomi minuto dopo minuto che semplicemente bastava immergersi al suo interno: iniziare a ballare, seguire il ritmo naturale di quello che accade all’interno dei 55 metri quadri di quella stanza".

Nicolò Puppo, classe 1985, dopo gli anni di formazione fotografica tecnica e culturale nelle città di Torino – dove completa il Master in fotografia presso l’Istituto Europeo di Design – e Milano – dove studia Reportage presso la John Kaverdash – inizia la prima parte di carriera nella fotografia editoriale e commerciale del panorama milanese per poi tornare alle origini, alla terra natia della Liguria. Apprezzato principalmente come ritrattista e reporter, generi su cui trova maggiore espressione, cerca di indirizzare la sua produzione su di una ricerca d’immagine personale e allo stesso tempo aggiornata al linguaggio contemporaneo. Appassionato di editoria fotografica indipendente, è un convinto sostenitore della fotografia stampata, in ogni sua forma. Le sue opere sono state esposte in collettive e pubblicate su testate cartacee e online italiane e europee. Nel 2012 ha ricevuto da National Geographic Italia il 1° Premio nella categoria “portrait” con un estratto del lavoro “Iris”.

Il progetto “ON/OFF”, a cura della giornalista Benedetta Marietti, è dedicato a idee nate da artisti, sognatori e visionari legati alla provincia della Spezia e/o alla Lunigiana, e nel 2017 ha proposto le mostre dei giovani fotografi locali Luca Arena e Matteo Fiorelli. Per presentare la propria idea per Spazio 32 è disponibile tutto l’anno un apposito modulo sul sito e diffuso sui canali social. Tutte le proposte, che possono riguardare mostre temporanee, eventi flash e altre iniziative dinamiche che si svolgeranno in parallelo alla programmazione annuale, devono presentare un nesso con il territorio per la provenienza dell’autore o degli autori e/o eventuali elementi caratterizzanti quali le tematiche affrontate. Particolare riguardo viene dato alle iniziative proposte da soggetti under 32, in linea con la vocazione di Spazio 32 come centro culturale dedicato soprattutto alle nuove generazioni.

Per informazioni: tel. 0187 772339  - Facebook, Twitter, Instagram (@spazio32) - oppure via Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Fondazione Carispezia

Via Domenico Chiodo, 36
19121  La Spezia
Tel.  +39 0187.77231
Fax +39 0187.772330
Email: segreteria@fondazionecarispezia.it

www.fondazionecarispezia.it

Ultimi da Fondazione Carispezia

Ideati da Comuni e organizzazioni del Terzo Settore. Leggi tutto
Fondazione Carispezia
10 appuntamenti tra il Teatro Civico della Spezia e il Teatro degli Impavidi di Sarzana.Da lunedì 6 dicembre al via la campagna abbonamenti. Leggi tutto
Fondazione Carispezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa