“Caselli pittore”, conferenza al Museo Lia In evidenza

Con Francesco Vaccarone e l'Assessore Paolo Asti.

Mercoledì, 30 Maggio 2018 17:18

Giovedì 31 maggio alle ore 16.30, presso il Museo Civico “Amedeo Lia” in via del Prione n. 234, si svolgerà un incontro-conferenza sul tema “Giuseppe Guglielmo Umberto Caselli pittore”,

 

All’evento prenderanno parte l’Assessore alla Cultura Paolo Asti e il Maestro Francesco Vaccarone, Presidente dell’Archivio Caselli.

“Grazie al Garden Club abbiamo l’occasione di poter riflettere, insieme a Francesco Vaccarone che ne è stato l’allievo prediletto, sull’opera ed il lavoro di uno dei più grandi maestri del ‘900. – dichiara l’Assessore alla Cultura Paolo Asti - In questi anni, ammirando i lavori di Giuseppe Caselli, mi sono reso conto di come il Maestro abbia scelto di rappresentare fra quanto di più raro e bello c’era nel nostro territorio e di più caro e drammatico c’era nel Suo animo scegliendo di dargli vita per i nostri occhi, lavorando con le Sue mani materie umili e semplici, dimostrando così quanto c’è di prezioso nel genio umano”.

“Avevo 16 anni quando, nel suo studio, vidi per la prima volta le sue opere: la bellezza e la tragedia animavano le sue immagini. Era il 1956 – afferma Francesco Vaccarone, presidente dell’Archivio Caselli - Convivevano, sulle pareti, le “Erinni”, gli “Incubi” ed i dipinti nati dalla sua meraviglia per il nostro paesaggio, per la nostra costa. Vederlo lavorare era sempre un nuovo spettacolo di bravura, di intelligenza, di poesia, di grande padronanza tecnica mai venuta meno anche quando negli anni Settanta dipingeva le ultime opere nello studio di Santo Stefano Magra così ricche di sintesi nelle dense orchestrazioni dei bianchi. E’ stato per me un Maestro a cui devo molto: mi ha insegnato a dar voce senza timore alle mie inclinazioni, alla mia creatività”.


Giuseppe Caselli, nato a Luzzara (RE) nel 1893, morto alla Spezia nel 1976, dove ha vissuto e lavorato quasi tutta la vita, è un personaggio che quasi certamente tutti ricordano ma che forse non conoscono così bene. Nel corso della sua lunga carriera ha dipinto migliaia di opere raffigurando il golfo, la Lunigiana e tutto il territorio della provincia.

Seguirà un rinfresco offerto dal Garden Club.


(Foto: Archivio Caselli)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Museo Civico Amedeo Lia

Museo Civico Amedeo Lia
Via Del Prione, 234
19124 La Spezia

Tel. 0187/731100

museolia.spezianet.it/

Ultimi da Museo Civico Amedeo Lia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa