Romanze e Arie da Camera italiane sul Sagrato della Chiesa di Suvero per il Festival “I Luoghi della Musica” In evidenza

"Venezia e Napoli", concerto è organizzato dall’Associazione Musicale “Il Pianoforte” e si avvale inoltre del contributo del Comune di Rocchetta di Vara.

Sabato, 18 Agosto 2018 12:17

Lunedì 20 agosto alle ore 21.15 a Suvero nel comune di Rocchetta di Vara sul Sagrato della Chiesa di San Giovanni Battista da non perdere il concerto “Venezia e Napoli ”, dedicato alle romanze ed arie da camera italiane con musiche di G. Donizetti , G. Rossini, F.P. Tosti, F. Liszt, E. Wolf-Ferrari, R. Hahn.
Il concerto è uno dei 24 appuntamenti del XXIV Festival Provinciale “I Luoghi della Musica”, progetto realizzato con il contributo della Fondazione Carispezia nell’ambito del Bando “Eventi Culturali 2018” e dell’Assessorato alla Cultura della Regione Liguria.

Il concerto è organizzato dall’Associazione Musicale “Il Pianoforte” e si avvale inoltre del contributo del Comune di Rocchetta di Vara.
Saranno protagonisti del concerto il soprano Silvia Martinelli ed il pianista Andrea Trovato, artisti di grande rilievo del panorama concertistico italiano.
Il soprano Silvia Martinelli svolge un’ampia attività artistica, sia nell’ambito della lirica che del concertismo. Ha studiato canto con Margherita Rinaldi, perfezionandosi in seguito con Renata Scotto, Maria Chiara, Claudio Desderi e Julia Hamari. Diplomata in Canto presso il Conservatorio di Musica di Perugia, è stata premiata in numerose competizioni nazionali e internazionali, fra cui il Concorso “Hans Gabor Belvedere” di Vienna e l’Accademia di Perfezionamento del Teatro alla Scala. In seguito alla sua affermazione al concorso "Giovani interpreti per il teatro d'opera" promosso da Agimus-Firenze Lirica (1996), ha debuttato nel ruolo di Cupido in occasione della "Prima" italiana in forma scenica del “King Arthur” di H. Purcell. Da allora è stata protagonista in numerose opere, quali “Venus and Adonis” di J. Blow, “La Serva Padrona” di G.B. Pergolesi, “Il Barbiere di Siviglia” di G. Rossini, “Le Nozze di Figaro”, “Don Giovanni” e “La Finta Giardiniera” di W.A. Mozart, “Rigoletto” e “La Traviata” di G. Verdi, “La Bohéme” di G. Puccini, riscuotendo sempre unanimi consensi di pubblico e di critica. Artista versatile, è impegnata anche in ambito sinfonico, cameristico e liederistico, esibendosi in prestigiose sedi in Italia (al Teatro Comunale di Firenze, al Teatro Rossetti di Trieste, al Teatro Lirico di Cagliari, al Teatro Verdi di Gorizia, etc...); in U.S.A. (a New York presso il Barnard College of Columbia University, presso l’Ives Music Festival di Danbury, al Palladium Theatre di St. Petersburg, al The Art Center Theatre di Tampa, al Royalty Theatre di Clearwater), in Canada (Auditorium Community Centre di Edmonton e a Vancouver), in Spagna (Festival “Concert Classics L'Escala-Empúries”, Festival “Sant Pere de Rodes”, “Liederkreis” di Girona), in Grecia (Sala Parnassos di Atene, Teatro di Rodi), a Malta (Mellieha Nights), in Siria (a Palazzo Azem di Damasco e a Khan Shone ad Aleppo), in Croazia (Rovinj Lietnj Festival). Recentemente ha tenuto una tournée in Bulgaria, Olanda, Belgio e Lussemburgo, interpretando il ruolo di Musetta in Bohéme in importanti sedi quali Teatro dell’Opera di Stato di Plovdiv, Teatro Carré di Amsterdam, Stadsschouwburg di Haarlem, Teatro Capitol di Gent. Incide per la casa discografica Tactus.

Andrea Trovato, pianista e organista, conduce una brillante attività professionale che abbraccia le esperienze più varie, dal concertismo alla didattica. Attivo sia come solista che in formazioni da camera, spazia dalla musica antica a quella contemporanea, dalla lirica al repertorio sinfonico, collaborando anche con importanti enti quali il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e il Teatro Lirico “G. Verdi” di Trieste. Recentemente è stato nominato Steinway Artist, dalla prestigiosa fabbrica di pianoforti Steinway & Sons. Si è diplomato in Pianoforte nel 1994 presso il Conservatorio "L. Cherubini" di Firenze con il massimo dei voti, lode e menzione d'onore, sotto la guida di Lucia Passaglia e si è poi perfezionato presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, nella classe di Sergio Perticaroli, conseguendo il Diploma del Corso Triennale di Alto Perfezionamento nel 2001, col massimo dei voti e la lode. Si è diplomato in Organo e Composizione Organistica nel 2000, sempre presso il Conservatorio di Firenze.

Fin da giovanissimo è risultato vincitore di numerosi Primi Premi in prestigiose competizioni nazionali e internazionali. Conduce un'importante attività concertistica che lo ha visto solista, sia al pianoforte che all’organo, in Italia e all’estero (New York, Parigi, Vienna, Atene, Rodi, Bruxelles, Anversa, Chicago, Salisburgo, Colonia) per prestigiose associazioni concertistiche. Attualmente è Docente di Pianoforte Principale presso il Conservatorio di Rovigo. Incide per Dynamic, Tactus, Concerto Classics, KNS Classical.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

In commissione si cerca di fare chiarezza sul progetto, in particolar modo sulla pista ciclabile da realizzare. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
“Un momento importante per il centrodestra" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa