Notizie dalla Diocesi In evidenza

Oggi, 23 settembre, giornata del Creato.

Domenica, 23 Settembre 2018 10:04

Mese missionario
di Giuseppe Savoca
“Giovani per il Vangelo” è il tema della novantaduesima Giornata missionaria mondiale, che si celebra in tutto il mondo domenica 21 ottobre: un tema direttamente collegato al Sinodo dei giovani. Lo ha spiegato Papa Franvesco nel suo messaggio di quest’anno, dove è scritto tra l’altro: «La vita è una missione. Ogni uomo e donna è una missione, e questa è la ragione per cui si trova a vivere sulla terra. Essere attratti ed essere inviati sono i due movimenti che il nostro cuore, soprattutto quando è giovane in età, sente come forze interiori dell’amore, che promettono futuro e spingono in avanti la nostra esistenza. Nessuno come i giovani sente quanto la vita irrompa e attragga. Vivere con gioia la propria responsabilità per il mondo è una grande sfida”. La Giornata si colloca all’interno del “mese missionario” di ottobre, il cui programma è scandito in cinque settimane, e la prima settimana, quasi un’anteprima, inizia già nei prossimi giorni, in settembre. Così anche in diocesi, secondo il calendario di impegni messo a punto, d’accordo con il vescovo, dal Centro missionario diocesano diretto da don Giovanni Tassano, a lungo parroco in Africa, e dal diacono Bruno Canese. La prima settimana inizia dunque domani ed è dedicata al tema della “contemplazione”. Come le altre seguenti, sarà caratterizzata da un evento a carattere diocesano che, in questo caso, sarà l’Adorazione eucaristica di giovedì prossimo, alle 18, nella chiesa parrocchiale di San Venanzio a Sarzana. La seconda settimana, dal 1° al 7 ottobre, sarà dedicata alla “vocazione” e l’evento diocesano sarà la recita del “Rosario missionario” prevista per giovedì 4 ottobre alle 21 nella chiesa parrocchiale della Santissima Annunziata a Ceparana. Dall’8 al 14 ottobre, la terza settimana, sul tema dell’”annuncio”, vedrà, venerdì 12 ottobre alle 18.30, una “Lectio divina” di carattere ecumenico (cioè con presenza di altre confessioni cristiane) nella chiesa parrocchiale di Nostra Signora della Salute, in piazza Brin alla Spezia. Questa iniziativa di carattere ecumenico è una delle novità più significative del programma di quest’anno del “mese missionario”. La quarta settimana, dal 15 al 21 ottobre, preparerà in modo diretto alla Giornata mondiale e sarà dedicata al tema della “carità”. Giovedì 18 ottobre, dalle 9 alle 19, ci sarà l’Adorazione eucaristica nella cappella del Centro missionario, in via Don Minzoni 56 alla Spezia, mentre il giorno dopo, venerdì 19 ottobre, si terrà alle 21, in cattedrale, l’annuale Veglia di preghiera diocesana. Domenica 21 ottobre, Giornata missionaria, ci sarà nelle chiese la tradizionale raccolta di offerte a sostegno delle Pontificie Opere Missionarie. Infine, dal 22 al 28 ottobre, la quinta settimana sarà dedicata al “ringraziamento”. Martedì 23 ottobre, alle 18, nella cappella del Centro missionario saranno celebrati i “Vespri missionari”. Il Centro diocesano ricorda che, anche quest’anno, il materiale utile all’animazione del mese non giungerà direttamente alle singole parrocchie, alle quali, insieme alla rivista “L’animatore missionario”, perverrà da Roma soltanto un campione (bustina per le offerte, manifesto, salvadanaio di cartone). Ogni parrocchia dovrà dunque ritirare il quantitativo necessario presso il Centro di via Don Minzoni 56, aperto il martedì e giovedì dalle 10 alle 12 ed il mercoledì e venerdì dalle 16 alle 17.

Il vescovo e i giovani per il Sinodo
Una celebrazione diocesana per l’inizio del Sinodo dei giovani, fissato a Roma a partire da mercoledì 3 ottobre, si terrà alla Spezia venerdì prossimo 28 settembre. La celebrazione, fissata per le 21 nella cripta della cattedrale di Cristo Re, sarà presieduta dal vescovo Luigi Ernesto Palletti ed avrà la caratteristica della Veglia di preghiera. La Veglia, con riflessioni sul tema “Vita come vocazione”, sarà anche il momento di inizio in diocesi delle attività di pastorale giovanile per l’anno 2018 – 2019. Collaborano alla realizzazione dell’evento, oltre alla consulta diocesana per la Pastorale giovanile, l’Azione cattolica, il Centro diocesano vocazioni e il Centro missionario diocesano. Tutti sono invitati, anche se non “giovani” di età anagrafica. Al termine ci sarà in oratorio un incontro di convivialità.

GIORNATA DEL CREATO
Si tiene oggi, domenica 23 settembre, alla Spezia l’ormai tradizionale iniziativa ecumenica annuale che intende, a livello provinciale, ricordare la decisione delle Chiese cristiane di celebrare insieme, nel mese di settembre, i temi della salvaguardia del Creato e della difesa dell’ambiente naturale. Il tema specifico dell’incontro di quest’anno è “Coltivare l’alleanza con la terra” e, come si intuisce, esso presenta un’ipotesi di realizzazione tutta particolare, nella dimensione della coltivazione della terra. L’appuntamento per “sondare” esperienze ed idee collegate con tale tema è fissato per oggi pomeriggio alle 16, alla Spezia, nell’aula della chiesa battista di via Milano. Alcuni coltivatori e produttori di diverse zone della provincia saranno interpellati per capire quanto il coltivare possa stimolare oppure essere collegato con una ricerca interiore, di carattere spirituale. Sulla scia di quella che è stata in Europa sin dai suoi albori l’esperienza monastica, sarà raccolta la testimonianza di una eremita di Buto, in Val di Vara, suor Patrizia, ed insieme quella di un componente della comunità religiosa dei Ricostruttori nella preghiera, don Tiziano Tamussi, parroco a sua volta in alta Val di Vara, nel comune di Maissana. Il presidente del consiglio della chiesa battista, Marco Stretti, illustrerà poi, insieme alla moglie Luisa Ragusini, alcune esperienze ed attività nelle quali l’attenzione alla terra si unisce alla possibilità di coinvolgere nel lavoro anche persone malate o con problemi seri. La giornata punta a discutere ed a verificare l’ipotesi che tutta una comunità possa essere coinvolta, anche nei suoi componenti più fragili, nella promozione di pratiche utili al benessere naturale di ciascuno e della collettività nel suo insieme. Ciò ad iniziare da una attenzione critica negli acquisti dei beni necessari alla vita e nella cura del creato, dalla capacità di proclamare la sacralità di un tale compito. Proprio in questo, anche alla Spezia, le diverse comunità cristiane riconoscono già oggi un campo importante di impegno ecumenico condiviso, di fronte ad un mondo distratto, che spesso, rimuovendo la considerazione di Dio, rischia di distruggere tutti i Suoi doni. L’invito ad intervenire oggi pomeriggio all’incontro, che come detto ha carattere provinciale, è rivolto a tutti.
di Francesco Vannini

L’ingresso del nuovo parroco a Ponzano Madonnetta
Domenica prossima 30 settembre il sacerdote don Tommaso Fasoli farà l’ingresso come parroco di Ponzano Madonnetta. Nella chiesa parrocchiale, santuario della Madonna di Castiglioni, sarà il vescovo Luigi Ernesto Palletti a celebrare alle 15.30 la Messa con la presentazione del nuovo parroco e l’immissione in possesso. Don Fasoli sostituisce don Luca Gualdi, trasferito a San Terenzo al mare. Don Fasoli, nato a Milano il 22 marzo 1978, è stato ordinato sacerdote alla Spezia il 25 giugno 2011 dal vescovo Francesco Moraglia. Ha conseguito la laurea in lettere, il baccellierato in filosofia e la licenza in teologia pastorale. Dall’estate 2011 era parroco a Borghetto Vara e nelle parrocchie vicine. Nell’ottobre di quell’anno, come è noto, Borghetto fu colpita da una devastante alluvione, con diverse vittime, ed il parroco, nei giorni seguenti, fu in prima fila nel prestare i soccorsi e nell’organizzare la ripresa, anche sotto il profilo spirituale. Già insegnante di Religione alle medie di Brugnato, da alcuni anni svolge tale incarico anche nel liceo scientifico “Pacinotti” della Spezia.

E’ morto don De Grandis
Si è spento a Firenze, all’età di settantadue anni, il sacerdote salesiano don Jose De Grandis. Dal 1992 al 1999 era stato alla Spezia, parroco di Nostra Signora della Neve. Ai funerali, venerdì scorso, era presente una folta rappresentanza della comunità parrocchiale spezzina, con l’attuale parroco don Mirko Mochi. “Chi lo ha conosciuto – ha detto don Mirko – lo ricorda come un uomo dal sorriso accogliente, la battuta sempre pronta ed una cordialità innata che sapeva portare a Dio seguendo le orme di Don Bosco”. Il feretro di don Jose è stato poi trasferito a Genova, dove riposa accanto a quello del fratello sacerdote don Riccardo. Una Messa di trigesimo, alla “Neve”, verrà celebrata lunedì 22 ottobre. Alla comunità salesiana e ai familiari le nostre sentite condoglianze.

I venti anni dell'Istituto “Siro Silvestri”
Vent’anni fa, nel settembre 1998, veniva inaugurato a Rocchetta Vara il centro psichiatrico “Monsignor Siro Silvestri”: un moderno ed avanzato centro di cura per le persone malate o in difficoltà per problemi psichici, voluto con forza dal consorzio di cooperative “Campo del vescovo”, guidato dal canonico don Mario Perinetti, e sostenuto dalla diocesi, dalla Regione Liguria e da altri enti e persone private. Il centro venne intitolato alla memoria del vescovo Siro Silvestri, scomparso l’anno precedente. A vent’anni da allora l’importanza di questo centro è ancora cresciuta, e la sua opera è davvero preziosa per le persone malate e per le loro famiglie, non solo in Val di Vara ma in tutto il territorio spezzino, e anche oltre. Il ventennale sarà ricordato mercoledì prossimo 26 settembre con la posa in opera, alle 14.30, di una targa a ricordo di quanti hanno contribuito negli anni a realizzare il progetto. Alle 15 il vescovo Luigi Ernesto Palletti celebrerà la Messa, quindi ci saranno interventi di don Perinetti e dei rappresentanti dell’Azienda sanitaria locale. A seguire, uno spettacolo sarà presentato con attività realizzate dalle persone ospiti dell’istituto. Tutti sono invitati.

La festa di San Vincenzo de' Paoli
Giovedì 27 settembre ricorre la festa di San Vincenzo de’ Paoli. Come ogni anno, il vescovo, alle 9.30, celebrerà la Messa nella cappella dell’istituto Pia Casa di Misericordia, in salita Quintino Sella, alla Spezia.

Le cresime del Vescovo
Oggi 23 settembre, alle 11.15 il vescovo celebra Messa e amministra la Cresima nella parrocchia di Riccò del Golfo e, alle 17, in quella di Vezzano Basso. Domenica prossima 30 settembre, alle 11, lo farà nella parrocchia di Trebiano di Arcola.

La festa della Polizia
Sabato prossimo 29 settembre ricorre la festa di San Michele arcangelo, patrono della Polizia di Stato. Il vescovo, alle 11, celebrerà una Messa nella cattedrale di Cristo Re, alla Spezia.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Diocesi

Per l'11 settembre un incontro a cui hanno partecipato l'imam di Verona e il vicario generale della diocesi. Leggi tutto
Diocesi
Sue opere sono esposte anche al Metropolitan di New York e a Londra. Leggi tutto
Diocesi

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa