Riorganizzazione di “dehor” e spazi pubblici, l’amministrazione ha incontrato gli operatori commerciali In evidenza

Le attività produttive che usufruiscono di spazi esterni di suolo pubblico dovranno adeguarsi alla nuova normativa che disciplina il settore.

Martedì, 17 Settembre 2019 11:56

Con un incontro svoltosi nella sala consiliare del palazzo municipale tra l’amministrazione comunale e i titolari delle attività commerciali levantesi, lunedì 16 settembre è ufficialmente iniziato il “countdown” che entro il prossimo 31 dicembre porterà le attività produttive che usufruiscono di spazi esterni di suolo pubblico (sia aperti per sedie e tavolini, sia chiusi per i dehor) ad avviare le pratiche per adeguarsi alla nuova normativa che disciplina il settore.

Nel suo intervento illustrativo, il sindaco, Ilario Agata (affiancato dal vicesindaco Luca Del Bello e dai funzionari responsabili dei settori interessati), ha spiegato che ogni singola attività verrà seguita dagli uffici comunali preposti e accompagnata nell’iter burocratico-amministrativo necessario per gli eventuali adeguamenti previsti da una normativa che ha sostituito quella in vigore quando le autorizzazioni comunali erano state concesse.

Per le strutture più semplici (quelle con la posa di sedie, tavolini e ombrelloni) il punto di riferimento sarà l’ufficio Tributi.
Per i dehor sarà invece il “Suap” (“Sportello unico per le attività produttive”) a seguire le pratiche, convocando le conferenze dei servizi per raccogliere i pareri degli enti interessati e giungere al rilascio finale del permesso di costruire. In questo caso la pratica dovrà essere seguita da un tecnico per conto del richiedente.
Ma il sindaco Agata ha anche approfittato dell’incontro per invitare i commercianti che devono operare interventi sulle coperture ad uniformare il più possibile la tipologia e l’aspetto dei dehor, affinché il paese acquisti una sempre più marcata identità anche nell’arredo urbano privato e migliori la vivibilità del centro consentendo una convivenza armonica tra infrastrutture, pedoni, traffico veicolare e mezzi che svolgono i servizi pubblici essenziali.

E in questo contesto il primo cittadino ha voluto inserire anche le illuminazioni natalizie, chiedendo alle attività produttive uno sforzo di coordinamento per raggiungere l’obiettivo.
Agata si è poi soffermato sugli interventi di valorizzazione del centro (che partiranno il 4 novembre), ribadendo che le opere infrastrutturali di pavimentazione in via Dante e piazza Staglieno saranno eseguite nei periodi dell’anno meno invasivi per le attività presenti in quell’area. E comunque vi sarà un dialogo costante con il progettista (presente all’incontro di lunedì), al quale gli interessati potranno esporre eventuali criticità in qualsiasi momento dei lavori.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Levanto

I suoi esponenti più importanti, i rapporti con la cittadina e tante curiosità. Leggi tutto
Comune di Levanto
“Via libera” dell’amministrazione comunale di Levanto a quella che si annuncia come una rivoluzione del traffico nel centro rivierasco. Leggi tutto
Comune di Levanto

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa