10 curiosità sulle slot machine che non conoscevi

Tra passato e presente.

Venerdì, 22 Gennaio 2021 20:20

Il settore dei casinò online è talmente vasto e continua a espandersi così tanto che non possono essere poche le chicche e le curiosità che ne hanno segnato la storia. Oggi si gioca principalmente sul web, un palinsesto può essere modificato anche dopo qualche settimana e i giochi nuovi vengono lanciati sul mercato senza soluzione di continuità. Come sono nate, innanzitutto, le slot? Sembra che la prima macchina virtuale fu opera di un meccanico tedesco e contava tre rulli con cinque simboli ciascuno. Ci troviamo alla fine del XIX secolo e all’epoca era impossibile immaginare il successo che avrebbero ottenuto giochi del genere. Il motivo risiede nella seconda curiosità: le slot non erogavano denaro, ma perlopiù caramelle e dolciumi, che infatti sono diventati i simboli tipici delle più classiche attrazioni da casinò.

Chi non ha mai pensato al trucco del filo legato alla monetina per giocare finché si vuole? Beh, forse in tanti, considerando che si tratta di una pratica illegale. Ne sa qualcosa Tommy Carmichael, che in questo modo ha ingannato negli anni numerose slot negli Stati Uniti, conseguendo vincite giornaliere di migliaia di dollari. Anche quando veniva beccato in castagna, il ragazzo continuava nel suo intento di studiare il preciso meccanismo di funzionamento delle slot. Dopo qualche anno di carcere, oggi lavora alla progettazione di sistemi di sicurezza dei giochi da casinò. A New York, invece, qualcuno pensò bene di distruggere direttamente le slot: si tratta del sindaco Fiorello La Guardia, che un’ottantina di anni fa, opponendosi pubblicamente al gioco d’azzardo, impugnò una mazza da baseball, entrò in una sala e ruppe tutto quello che gli capitò a tiro, per poi buttarlo nelle acque dell’Oceano Atlantico.

Vincere è fantastico e per riuscirci serve una bella dose di fortuna, ma quale combinazione astrale può portare la dea bendata a baciare per due volte le stesse persone? È successo al The Cannery Casino, nella seconda metà del XX secolo: nel giro di meno di 20 anni un ex soldato vinse prima 4,6 milioni di dollari e poi 21 milioni di dollari, tra l’altro giocando alla stessa slot. Alcune curiosità possono confondersi anche con le leggende metropolitane: secondo alcuni giocatori inserire in una slot una moneta riscaldata poteva incrementare le probabilità di vittoria, ma chiaramente si tratta di un mito che non ha mai trovato riscontri nella realtà.

Qualcuno avrà di certo sentito nominare almeno una volta “Microgaming”. La settima curiosità riguarda infatti la prima società di software che a metà degli anni ’90 si curò di diffondere nel mondo il gioco digitale, sviluppando programmi appositi per i casinò. Ancora oggi la casa sforna slot a ripetizione e collabora con i più grandi operatori del globo. Così, fu resa possibile anche la vincita più importante della storia del casinò online: fu registrata a Helsinki, in Finlandia, e il fortunato di turno portò a casa quasi 20 milioni di Euro dopo una partitella di appena mezzora. Da notare che le ultime slot machine presenti su siti web dedicati riscuotono anche più successo dei giochi di carte, che sono ritenuti troppo complicati dalla maggior parte dell’utenza. Al giorno d’oggi esistono veri e propri tornei con professionisti che partecipano da ogni parte del mondo, di conseguenza il giocatore medio da casinò preferisce puntare sulle slot.

Il decimo e ultimo particolare che andiamo a rispolverare riguarda presenza stessa delle slot sul mercato. Negli anni 2000 i casinò virtuali hanno praticamente preso il posto delle sale vere e proprie. Ormai solo un giocatore su dieci si reca a giocare dal vivo, mentre il resto preferisce la comodità delle app e del web. Anche i media si sono interessati spesso al fenomeno e in Italia si è dibattuto soprattutto sulla tassazione delle vincite.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"Noi siamo favorevoli alla istituzione di una Zona Logistica Semplificata anche alla Spezia, dopo quella varata tempo fa a Genova." Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il Prefetto Maria Luisa Inversini, nella mattinata odierna, ha nuovamente incontrato le Associazioni di categoria Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa