Sunia, Sicet e Uniat: "57 alloggi popolari in vendita? Non ne sapevamo nulla" In evidenza

La nota di Sunia, Sicet e Uniat La Spezia. 

Sabato, 20 Febbraio 2021 12:20

"Pochissimi giorni fa e precisamente il 17/02/2021 abbiamo incontrato come organizzazioni sindacali della Casa il Sindaco della Spezia al quale abbiamo illustrato la grave situazione del mondo dell’abitare anche nella nostra città e abbiamo proposto iniziative volte a mitigare il problema abitativo e come richiesto invieremo nei prossimi giorni formalmente tali proposte", così in una nota congiunta Sunia, Sicet e Uniat La Spezia.

"Tra le altre proposte abbiamo illustrato quella di diminuire i canoni massimi di affitto dei contratti concordati con ristori tramite diminuzione imu e cedolare secca al proprietario e abbiamo proprio sollecitato di chiedere finanziamenti statali, regionali ecc. per interventi di restauro e recupero alloggi sfitti del patrimonio comunale in gestione Arte che risultano essere moltissimi, sarebbero circa 300 e che se restaurati sarebbero molto utili in questo periodo".

"Il Sindaco non ci ha detto però che addirittura era in corso la procedura per la vendita di ben 57 alloggi popolari di proprietà comunale e quindi siamo rimasti letteralmente sconcertati quando lo abbiamo appreso dai media.
A parte lo sgarbo istituzionale dal momento che stavamo parlando proprio della drammatica situazione abitativa nella nostra città, ci sembra assurdo che in un momento come questo si vada a diminuire la disponibilità di case popolari, anche se i proventi derivanti dalla vendita verranno, speriamo, investiti nel recupero di altri".

"Non sappiamo di quali alloggi si tratti, se è stata una richiesta degli attuali assegnatari ma soprattutto ribadiamo che non capiamo per quale ragione in un momento in cui cresce a causa della pandemia e della crisi economica conseguente la domanda di più case popolari il Comune decida senza alcuna interlocuzione con le organizzazioni sindacali dell’inquilinato, anzi lasciandole allo scuro, di vendere ben 57 alloggi senza investire invece nel recupero generalizzato e nella nuova costruzione secondo i moderni criteri della rigenerazione urbana. Il numero di alloggi popolari va aumentato non diminuito, a maggior ragione in questo momento".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Sunia

Continua la mobilitazione sindacale per chiedere al Consiglio Regionale la modifica della proposta di Legge presentata dall’Assessore Scajola e che prevede fra l’altro:

  1. -L’Introduzione di un termine alla durata del contratto
  2. Forte aumento dell’affitto per chi supera del 50% il limite di accesso
  3. -La soppressione della tutela che prevede di non considerare per dieci anni il reddito dei figli per la decadenza
  4. -La sublocazione per chi è incolpevolmente moroso invece di riconoscergli un sostegno economico
  5. La vendita delle case sfitte nelle zone di pregio e quindi una riduzione del numero delle case popolari
  6. -L’introduzione di un limite ‘’ irragionevole’’ di 10 anni e 5 anni di residenza  per poter partecipare ai bandi per italiani e non comunitari

SUNIA SICET UNIAT CGIL CISL  UIL IL GIORNO 22 MAGGIO HANNO ILLUSTRATO ALLA 4 COMMISSIONE REGIONALE LE PROPRIE POSIZIONI E LE PROPRIE PROPOSTE

UNA LEGGE CHE VA CAMBIATA

LUNEDI’ 5 GIUGNO 2017 ORE 15,30

SALA DANTE

VIA UGO BASSI 4-LA SPEZIA

ASSEMBLEA DI TUTTI GLI INQUILINI DELLE CASE POPOLARI

Interverranno::

Avv. Antonella PORTONATO

Direttivo Provinciale SUNIA

Franco BRAVO

Segretario Generale Regionale e Provinciale del SUNIA

PARTECIPATE-PARTECIPATE

www.sunialaspezia.it/

Ultimi da Sunia

A rischio ci sarebbe anche la tenuta sociale. Leggi tutto
Sunia
La richiesta di un impegno concreto e di confronto. Leggi tutto
Sunia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa