Recovery Plan e Pontremolese, Peracchini: "Un'occasione storica che non possiamo perdere"

Il commento del sindaco Peracchini in merito al raddoppio della Pontremolese inserita nel Recovery Plan

Mercoledì, 28 Aprile 2021 13:53
Il sindaco Pierluigi Peracchini (Foto di repertorio) Il sindaco Pierluigi Peracchini (Foto di repertorio)

 

 In merito al raddoppio della Pontremolese inserita nel Recovery Plan, il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini dichiara quanto segue:

"Il raddoppio della Pontremolese è un'infrastruttura che il territorio spezzino come tutta la Liguria aspetta da tempo: credo che un'opera che in parte è già finanziata debba trovare, nel piano strategico del Governo per la ripresa e la resilienza a seguito della pandemia mondiale che ha messo l'italia a dura prova, ampio spazio e ampia condivisione politica bipartisan.

Il raddoppio della Pontremolese non deve essere affrontato come una questione localistica o regionalistica, ma come un'infrastruttura fondamentale per lo sviluppo dell'Italia che garantirebbe uno scatto in avanti a tutto il Paese grazie ad un hub portuale e logistico fra i più avanzati del mondo. Il timore di una concorrenza fra porti o territori è una visione miope e che appartiene a ideologie novecentesche: il drammatico presente che stiamo ancora vivendo ci ha dimostrato che è sufficiente una calamità naturale del tutto improvvisa e inaspettata per paralizzare un intero sistema-Paese. Investendo, invece, sulle nuove infrastrutture, si permetterebbe l'apertura di scenari nuovi, consentendo anche di avere, qualsiasi caso si presentasse all'orizzonte, un ventaglio di possibilità maggiore senza mandare in crisi il sistema. Inoltre, togliere la Liguria dall'isolamento infrastrutturale con gli altri territori confinanti e permettere di andare al cuore della pianura padana e al cuore dell'Europa attraverso il Brennero significherebbe investire sullo sviluppo, sull'occupazione, sulla tecnologia e sul turismo con una ricaduta esponenziale dal punto di vista economico su tutta Italia perché ricchezza chiama ricchezza.

Abbiamo un'occasione d'oro che non possiamo permetterci di perdere: auspico che tutti i parlamentari, ministri e sottosegretari espressione del territorio spezzino sposino la causa della Pontremolese, avviando un cronoprogramma certo. Incombe, infatti, la data limite del 2026: andare oltre significherebbe perdere il sostegno garantito del Recovery Plan europeo. Non possiamo permetterci di perdere neppure un minuto: per questo lancio la proposta di un tavolo permanente fra i Sindaci, Presidenti di Regione, parlamentari e esponenti di Governo, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, per portare nell'agenda politica nazionale questa grande infrastruttura che non solo cambierebbe il volto del nostro territorio, ma di tutta Italia."

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Comune della Spezia

Piazza Europa, 1
19100 La Spezia

Tel. 0187 727 456 / 0187 727 457 / 0187 727 459
Fax 0187 727 458

www.comune.laspezia.it/

Ultimi da Comune della Spezia

Peracchini : "Restituire l'autentica bellezza dei portici significa investire direttamente sulla storia, sul decoro e sulla bellezza della Città ma anche sul tessuto commerciale e turistico". Leggi tutto
Comune della Spezia
Tutte le strutture, nelle giornate di apertura mattutina, potranno essere frequentate dagli utenti a partire dalle 8:15. Leggi tutto
Comune della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa