Qualità dell’aria: differenze tra umidificatore e deumidificatore

Ecco spiegate le differenze.

Venerdì, 16 Luglio 2021 18:11

La qualità dell’aria che respiriamo tutti i giorni in casa può essere causa di allergie, raffreddori o perfino congestioni. Per prevenire tali inconvenienti è possibile intervenire sulla temperatura ambiente, ma non è detto che tale accorgimento sia di per sé sufficiente: spesso, infatti, occorre anche prestare attenzione al livello di umidità dell’aria, in modo da evitare disturbi che potrebbero coinvolgere il sistema respiratorio. Si pensa che aprire le finestre con regolarità per arieggiare i locali basti per risolvere i problemi, ma non è sempre così, in quanto le sostanze nocive come le polveri, lo smog e i pollini in ogni caso possono penetrare nelle stanze. C’è bisogno, invece, di dispositivi tecnologici ad hoc.

Le proposte del mercato
In commercio si possono trovare numerose soluzioni a questo scopo: i purificatori di aria, i diffusori di oli essenziali, gli umidificatori e i deumidificatori. È necessario conoscere le caratteristiche di questi dispositivi, anche per capire che cosa distingue l’uno dall’altro e qual è il migliore per assecondare le necessità che ci si propone di soddisfare.

I deumidificatori
I deumidificatori, per esempio, hanno il compito di far sparire gli accessi di umidità: possono essere dotati di kit a ricarica manuale per assorbire l’umidità oppure essere elettrici (in questo secondo caso assicurano un livello di efficienza più elevato). Come noto, una concentrazione troppo elevata nell’aria di umidità è dannosa per la salute in qualunque periodo dell’anno. Se le temperature sono molto alte o molto basse, la conseguenza della presenza dell’umidità è quella di accentuare ancora di più il senso di malessere e di fatica a sopportare le condizioni climatiche. Ecco perché vale la pena di ricorrere a un deumidificatore, che serve ad aspirare le particelle di acqua nell’aria e a raccoglierle.

Guida all’uso di un deumidificatore
Si sa che una concentrazione troppo elevata di umidità in ambito domestico può essere la causa della comparsa di funghi e muffe, che sono dannosi per la salute del sistema respiratorio e, inoltre, innescano altre conseguenze negative: producono odori poco gradevoli e rischiano di corrodere i muri e i mobili. Ecco perché diminuire il tasso di umidità in casa è importante, non solo per tollerare con più facilità le temperature estive e quelle invernali, ma anche per attenuare la sofferenza causata da dolori cervicali. Il deumidificatore può essere collocato in cantina, in camera da letto, in cucina, in bagno o in qualunque altro locale vi sia la necessità di asciugare l’aria.

I modelli elettrici e quelli manuali
Il funzionamento dei kit assorbi umidità è garantito da specifiche ricariche che sono diverse in base alla marca. Le goccioline, una volta che sono state catturate, vengono riversate all’interno di un contenitore di dimensioni ridotte che di tanto in tanto deve essere svuotate. È necessario sostituire, invece, le ricariche che si sono consumate. Kit di questo tipo sono raccomandati per locali dalla metratura limitata, come per esempio uno sgabuzzino o una cantina piccola. Il livello di efficienza offerto dai modelli elettrici, d’altra parte, è molto più elevato. Essi offrono diversi vantaggi, sia perché non sono rumorosi, sia perché si possono programmare. Inoltre, è presente una tanica piuttosto capiente destinata alla raccolta dell’acqua, e non di rado c’è un indicatore di umidità dell’aria. La sola accortezza da tenere a mente è quella che riguarda la manutenzione periodica, che però consiste semplicemente nello svuotare il serbatoio dell’acqua quando questo è pieno. Il deumidificatore elettrico è munito di un tasto di accensione che ne consente il funzionamento.

Quando è necessario scegliere un deumidificatore
Il ricorso a un deumidificatore è consigliato soprattutto a coloro che desiderano far sparire la muffa dai muri della propria abitazione: nel giro di poco tempo si potranno già notare i primi risultati, soprattutto in bagno o negli altri locali più umidi. Chi è abituato a stendere il bucato in casa, a maggior ragione nei mesi più freddi dell’anno, il deumidificatore è senza dubbio un supporto prezioso, perché permette ai panni di asciugarsi senza che vi sia il rischio della comparsa di muffe. Notevoli anche i benefici per le persone che hanno problemi respiratori o di allergie.

Che cosa sono gli umidificatori
Gli umidificatori, al contrario, hanno un compito opposto rispetto a quello svolto dal deumidificatore, in quanto aggiungono all’aria eccessivamente secca una certa percentuale di umidità. È soprattutto nei mesi invernali che si fa più consistente il pericolo di seccare troppo l’aria, sia perché si tengono accesi i caloriferi, sia perché nel corso della giornata le finestre rimangono chiuse per tante ore. L’aria secca può avere ripercussioni dal punto di vista del benessere, con una lunga serie di effetti collaterali che spaziano dalla pelle secca al mal di gola, passando per la secchezza delle vie respiratorie e le congestioni nasagli. Un umidificatore elettrico di ultima generazione è abbinato a un telecomando e munito di timer; per umidificare l’aria si serve di un getto di vapore minimo. In alternativa agli umidificatori, poi, si possono usare i diffusori di oli essenziali, che non solo umidificano i locali ma contribuiscono anche alla diffusione di piacevoli profumi nell’aria, in modo da promuovere il relax e il benessere mentale.

Perché scegliere un umidificatore purificatore di aria
Un umidificatore purificatore di aria è un dispositivo essenziale per prevenire disturbi come la gola secca e il mal di gola che possono derivare dal riscaldamento delle case. Un umidificatore portatile, pertanto, è ciò che ci vuole quando si vive in un ambiente secco in modo da renderlo più pulito e più sano. Il suo funzionamento si basa sulle onde a ultrasuoni, grazie a cui i locali possono diventare più umidi. Volendo, poi, è possibile aggiungere una soluzione aromatizzante in modo da migliorare l’efficacia del prodotto. Soprattutto le persone anziane e i bambini possono trarre vantaggio da un prodotto di questo tipo, che ordinato su Tabbid Market può essere consegnato entro 12 giorni dal Corriere GLS. In qualsiasi momento, comunque, si può tenere sotto controllo lo stato della spedizione grazie al numero tracking che viene fornito a questo scopo.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra - Lo Spezia si prepara a un altra sfida importante contro una big. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Coronavirus: nello spezzino 10 nuovi positivi

Venerdì, 24 Settembre 2021 18:50 cronaca
In tutta la regione i positivi sono 69. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa