Progetto Poseidon, AP e Contship unici partner italiani. Svilupperanno studio per catena logisitca a gas naturale In evidenza

Autorità Portuale della Spezia e Contship Italia sono i due unici partner italiani del progetto Poseidon Med, con capofila QE Energy Europe (Cyprus) e che vede la partecipazione di diversi partner della Grecia, Cipro e UK. 

Martedì, 29 Luglio 2014 12:10

Obiettivo generale del progetto, appena approvato nell'ambito dell'ultima call TEN-T Autostrade del Mare, è sviluppare uno studio tecnico/economico al fine di analizzare la domanda futura in termini di navi alimentate a LNG che solcheranno il Mediterraneo ed un masterplan che coinvolgerà Italia, Grecia e Cipro per la definizione delle infrastrutture necessarie da attuare prima di tutto nei porti al fine di favorire la promozione dell'uso dell'LNG nel trasporto marittimo. Ma l'attività più interessante che vede il diretto coinvolgimento dell'Autorità Portuale della Spezia e del gruppo Contship Italia è quella relativa allo sviluppo di uno studio per la costruzione di una vera e propria catena logistica alimentata a LNG, che integrerà la dimensione marittima, con il porto e la parte inland. Obiettivo dello studio è mettere in atto tutte le azioni per favorire la conoscenza e l'utilizzo dell'LNG non solo guardando alla dimensione nave ossia l'attività di bunkering, ma prevedendo uso di questo combustibile naturale anche per i mezzi atti all'operatività delle banchine e dei piazzali portuali come le gru di banchina, i reach stacker, gli straddle carrier, i locomotori di manovra all'interno dei terminal portuali ed i camion che effettuano il trasporto tra porto e inland terminal al fine di conseguire un significativo abbattimento delle emissioni e degli impatti sull'ambiente lungo tutta la catena logistica. Autorità Portuale della Spezia e Contship Italia affrontano quindi uno dei temi centrali in Europa in questo momento e che rientra anche tra le priorità individuate nel regolamento 1315/2013 sulle reti TEN-T nell'ambito dello sviluppo delle politiche legate alle autostrade del mare. Un tema che vede l'AP della Spezia impegnata dal punto di vista del training e della conoscenza nell'ambito del progetto On The Mos Way Network, finanziato nel programma Marco Polo. Il Porto della Spezia sarà quindi il primo porto in Italia che svilupperà, in collaborazione con la rete di terminal, inland terminal ed operatori intermodali partecipati dal Gruppo Contship, uno studio per verificare la fattibilità tecnica e la sostenibilità di una catena logistica alimentata a LNG. La dimostrazione di aver colto appieno l'importanza delle politiche che l'Europa intende sostenere e promuovere nell'ambito della portualità, dei trasporti e della sostenibilità ambientale che rappresentano le linee strategiche della nuova pianificazione delle reti TEN-T e delle autostrade del mare.

 

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale

Via del Molo, 1
19125 La Spezia

Tel +39.0187.546320
Fax +39.0187.546303

Email:

 

 

www.portolaspezia.it/

Ultimi da Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale

Di Sarcina: “Più efficienza, migliore quadro tariffario e più sostenibilità ambientale grazie all’utilizzo di locomotori ibridi di nuova generazione". Leggi tutto
Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa