Regione, deroga al patto di stabilità: 27 milioni per 40 comuni liguri

GENOVA. Nuova possibilità di spesa per i Comuni liguri. La Giunta regionale ligure mette a disposizione 27 milioni di euro destinati al pagamento delle fatture per la realizzazione dei progetti di sviluppo per il territorio, nell'ambito della regionalizzazione del patto di stabilità.

Venerdì, 07 Settembre 2012 12:56
Lo ha comunicato oggi l'assessore regionale al bilancio Pippo Rossetti. Le risorse in questione si vanno ad aggiungere ai precedenti 20 milioni di euro già sbloccati, per la realizzazione dei progetti connessi ai fondi FAS. I Comuni che potranno beneficiare della regionalizzazione del patto per il pagamento di fatture connesse a progetti già presentati sono: Loano, Recco, Cogoleto, Casarza Ligure, Albissola Marina, Follo, Castelnuovo Magra, Quiliano, Imperia, Carcare, S. Margherita Ligure, Cogorno, Busalla, Borghetto S. Spirito, Diano Marina, Albenga, Lerici, Cairo Montenotte, Campomorone, Vezzano Ligure, Alassio, Serra Riccò, Sant'Olcese, Lavagna, Camogli, Chiavari, Varazze, Albisola Superiore, Arcola, Bolano, Celle Ligure, Finale Ligure, Genova, La Spezia, S. Stefano Magra, Sanremo, Sarzana, Savona, Sestri Levante, Taggia.

Il riparto delle risorse è stato effettuato a seguito degli accordi raggiunti con ANCI Liguria che hanno tenuto conto di quattro criteri: i Comuni che fino ad oggi hanno ceduto quote del patto di stabilità a favore di altri Comuni, quelli che non hanno ceduto, né ricevuto quote di patto e quelli che sono stati dichiarati virtuosi sulla base del rispetto del patto di stabilità e dell'autonomia finanziaria. Anche i Comuni che hanno già beneficiato di quote di patto, a luglio, potranno usufruire delle ulteriori risorse messe a disposizione dalla Giunta regionale, anche se in misura ridotta.

"I criteri individuati insieme all'Associazione dei Comuni liguri– spiega l'assessore regionale al bilancio Pippo Rossetti – consentono, anche se in modo parziale, di accogliere le richieste presentate che ammontano a 134 milioni di euro a fronte di un importo meno consistente". "Il nostro tentativo – continua l'assessore al bilancio – è quello di attivare un effetto moltiplicatore sul territorio per garantire la prosecuzione delle attività programmate dagli Enti locali ed effettuare rapidamente i pagamenti alle imprese". Abbiamo voluto iniziare con i fondi FAS proprio perché sono stati bloccati da tanto tempo e perché rappresentano la maggior fonte di finanziamento per gli investimenti sul territorio e proseguiamo con l'opportunità offerta dalle norme di flessibilità verticale introdotte con il decreto sulla spending review ed entro il 30 ottobre la Regione farà un terzo accordo con i Comuni e le Province per completare la ridistribuzione del patto di stabilità regionale sia verticale che orizzontale tra i Comuni".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Regione Liguria

Piazza De Ferrari, 1
16121 Genova
tel. +39 010 54851

 

www.regione.liguria.it

Ultimi da Regione Liguria

L'intervento del Vice Presidente della Regione Liguria. Leggi tutto
Regione Liguria
Ancora il Presidente della Regione: "Grande lavoro compiuto dai nostri sanitari". Leggi tutto
Regione Liguria

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa