Al via Seafuture 2016, l'edizione dei record e dell'internazionalizzazione: La Spezia cuore pulsante dell'economia del mare (foto) In evidenza

Di Emanuela Cavallo - Tagliato il nastro di Seafuture ieri sera all'interno dei padiglioni dell'Arsenale dedicati agli stand della manifestazione.

Mercoledì, 25 Maggio 2016 16:42

Gran Galà di Autorità e presenze non solo spezzine e liguri ma anche di rilievo nazionale quali il Capo di Stato Maggiore della Marina, Giuseppe De Giorgi, ed il sottosegretario della Difesa Domenico Rossi per l'apertura della kermesse che da quest'anno compie il passo verso l'internalizzazione con cinquemila metri quadrati di esposizione, 120 espositori, ventisei marine militari estere pronte a fare affari con le aziende italiane e sedici mezzi navali in esposizione, quattro conferenze internazionali e tre seminari tecnico scientifici.


Il Sindaco Massimo Federici per primo al tavolo d'apertura ha portato il proprio saluto e benvenuto al pubblico presente: "Porto un caloroso saluto per ringraziare chi ha organizzato questa manifestazione che è diventata grande, dunque a Cristiana Pagni, in quanto promotrice, e alla Camera di Commercio, al Distretto Ligure delle tecnologie marine e all'Autorità Portuale per il proprio contributo decisivo. Sono felice di vedere la nostra città quale protagonista di questo evento – prosegue Federici - questo è il luogo giusto, per la sua storia, per il suo presente e soprattutto per il suo futuro, e questa è manifestazione necessaria grazie ai temi del dual use, della blue economy e del refitting. Gli obiettivi e le visioni concordano, lo dimostra anche il piccolo grande progetto del polo universitario per il quale dobbiamo un ringraziamento particolare a De Giorgi, abbiamo insieme lavorato per trasformare un vecchio ospedale in disuso in un campus universitario".


"Questa edizione è frutto di un gioco di squadra per il territorio, per realizzare un evento non solo ligure ma del sistema paese, nell'organizzazione sono state coinvolte anche la Regione Puglia e Sicilia", ha spiegato Cristiana Pagni alla guida di La Spezia Eps, società che organizza la rassegna. "È utile per recuperare un ruolo importante per l'Italia sul mediterraneo, ruolo che svolge già per la difesa sul mare, il soccorso ai migranti e il controllo dei traffici per tutta l'Europa, non ci deve essere riconosciuto solo un ruolo politico: nell'economia del mare abbiamo le potenzialità e le competenze per essere primi. Avevamo chiuso l'ultima edizione esortando il Governo a fare una legge che andasse incontro alle esigenze della Marina e dei tempi attuali, e oggi possiamo commentare con soddisfazione la Legge Navale. La testimonianza migliore di questa edizione sono le partecipazioni: le aziende, gli sponsor e le Marine Militari Estere".

"Seafuture ha svoltato verso l'internazionalizzazione e bisognerà mantenere sempre questo percorso e accrescerlo nelle prossime edizioni. Per questo è un motivo d'orgoglio aver contribuito alla realizzazione di una manifestazione che ha grandi prospettive future – ha esordito Lorenzo Forcieri nella doppia veste di Presidente dell'Autorità Portuale e Presidente del Distretto Ligure delle Tecnologie Marine - le grandi potenzialità di questo territorio si legano alla blue economy, è un settore decisivo, per questo la partecipazione dell'AP è frutto di una precisa scelta come attore primario della crescita e dello sviluppo locale. Non soltanto il porto, che è profondamente cambiato con l'aggiunta del settore crocieristico, la nautica, la cantieristica, le tecnologie avanzate sono elementi di grande qualità per l'economia territoriale e la messa a sistema di queste nostre eccellenze è in grado di creare sinergie fondamentali per la competitività anche grazie alla ricerca e all'innovazione, attraverso il campus universitario e il Distretto ligure delle tecnologie marine. La vera sfida è di passare da una realtà locale /regionale ad una prospettiva ampia internazionale".

"I numeri testimoniano quanto questo evento partito non molti anni fa è ampiamente cresciuto; l'internazionalizzazione si avverte ancora più spiccata e sarà l'obiettivo delle prossime edizioni - ha commentato Giuseppe De Giorgi Capo di stato maggiore della Marina – una manifestazione di successo, non solo per i numeri, ma perché sta portando avanti temi più che mai attuali, che la Marina segue con interesse. Per esempio il Refitting che può essere veramente l'alternativa alle demolizioni, le tecnologie per le nuove navi legate al tema della sostenibilità dell'efficienza e dell'efficacia. Un evento che conferma il potenziale di questa area a testimonianza che se messo insieme, il sistema civile e militare può dare ottimi risultati".

"Un inizio di successo, qui si stanno creando le basi per fare sistema, oltre La Spezia - ha concluso Domenico Rossi sottosegretario alla Difesa – realizzare il "sistema paese" è una delle cose più difficili ma è l'obiettivo massimo che l'industria a qualsiasi livello deve porsi. La Difesa aveva bisogno di una struttura che tramite libro bianco ha visto una riorganizzazione e ora tramite legge navale rivede la propria flotta anche perché Italia nel mare opera interrottamente e con un ruolo strategico determinate. Dunque prioritario è il rinnovamento e conseguenti le dismissioni navali. Qui oggi si conferma che se si uniscono gli assetti istituzionali, le prospettive e i progetti d'impresa si guarda produttivamente al futuro e la difesa è vicino ai territori, alla Spezia non poteva non esserci combinazione tra sviluppo del territorio e sviluppo dell'arsenale".

Presenti tra i relatori anche Alberto Maestrini e Lorenzo Mariani, rispettivamente vicedirettore generale di Fincantieri e manager di Leonardo-Finmeccanica, che nei propri interventi hanno ribadito l'importanza dei siti spezzini nei programmi di sviluppo aziendale.


SEAFUTURE&MT 2016 è organizzato dall'Azienda speciale della Camera di commercio delle Riviere di Liguria 'La Spezia EPS' in collaborazione con la Marina Militare, la Camera di commercio delle Riviere di Liguria, l'Autorità Portuale della Spezia, il Distretto ligure delle tecnologie marine e il Consorzio Tecnomar, Unioncamere Liguria/Rete EEN Consorzio Alps ed il Comune della Spezia, con il patrocinio della Regione Liguria, e con il forte sostegno del Governo attraverso l'Alto Patrocinio di: Ministero della Difesa, Ministero dello Sviluppo economico e Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Ecco le pagelle di Bologna - Spezia

Mercoledì, 25 Novembre 2020 22:05 ac-spezia-calcio
di Massimo Guerra - I voti del match di Coppa Italia che ha visto lo Spezia portare a casa la vittoria nel 4 a 2 contro il Bologna. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Massimo Guerra - Prossima avversaria agli ottavi la Roma di Fonseca. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa