Mitilicoltori e Autorità Portuale, intesa raggiunta: dal 2017 trasferimenti al Molo Pagliari (foto) In evidenza

Di Dayla Villani - Concluse finalmente le trattative protrattasi per anni e che hanno portato, dopo difficoltà e innumerevoli incontri e riunioni, alla firma di un accordo "storico" tra l'Autorità Portuale e le Marine del Canaletto e Fossamastra.

Giovedì, 23 Giugno 2016 16:09


Un risultato soddisfacente che è riuscito a garantire, da un lato, l'esigenza di attuazione del piano regolatore portuale per l'ampliamento del porto, dall'altro, la richiesta di maggiori spazi da parte dei miticoltori.


"Esprimo grande soddisfazione", queste le parole del Presidente dell'Autorità Portuale, Lorenzo Forcieri, "per la chiusura di un contenzioso portato avanti da troppo tempo. L'intesa raggiunta dà attuazione al Piano Regolatore Portuale approvato nel 2001 dal Comitato portuale, aggiornato nel 2006 con le prescrizioni della Regione. Negli scorsi anni l'AP ha anche concluso una permuta complessa e onerosa con la Marina Militare per acquisire il molo Pagliari in cambio della realizzazione di un 'molo sostituivo' per il CSSN (ex Mariperman)" .


Ad attendere i concessionari 850 posti barca tra il Molo Pagliari e il Molo Enel e un'area di 750 mq adiacente alla Darsena di Pagliari che servirà per la lavorazione e valorizzazione del prodotto. I lavori – affidati alla società Trevi S.p.A. che concluderà la progettazione esecutiva entro il mese di agosto - prenderanno il via a settembre e si concluderanno entro il 2017.


"È sempre difficile trasferirsi e cambiare attività e capisco i motivi di resistenza di questi anni" ha continuato Lorenzo Forcieri durante la conferenza stampa in cui è stato annunciato l'accordo, "ma il fatto alla fine di essere arrivati a un'intesa segna il raggiungimento di un obiettivo storico e la ripresa di serenità dei rapporti nelle attività di miticoltura. Un accordo siglato nell'interesse di tutti e che, da un lato, permette l'ampliamento del porto per mantenere i livelli di competitività e, dall'altro, di valorizzare l'attività dei miticoltori".


Mancano due concessionari all'appello la Asd Pesca Sportiva La Palma e la Scafi di Cerretti Mauro srl che avranno ancora tempo di aderire entro i termini di legge. Gli altri, hanno tutti condiviso l'accordo.
Presenti all'incontro i rappresentanti della società Approdo che rappresenta la maggioranza dei miticoltori.


"Durante gli incontri abbiamo messo in evidenza le funzionalità dell'Approdo e siamo riusciti a trovare un accordo che segna l'inizio di una collaborazione proficua" ha commentato Vincenzo Resta Presidente dell'Approdo. "Nonostante i timori iniziali – ha proseguito Gianni Pagano, Vicepresidente dell'Approdo - e dopo tanti incontri siamo giunti a un'intesa conveniente per entrambe le parti, instaurando un rapporto positivo e collaborativo".
Un passo fondamentale è stato fatto anche per lo sviluppo di posti barca oltre i 6,5 metri di lunghezza, al posto delle precedenti imbarcazioni da 5,5 metri "anche se in futuro ci sarà bisogno di uno sforzo maggiore e imbarcazioni più grandi" ha aggiunto Alessio Palla membro dell'Approdo e dei miticoltori associati.

Apertura al dialogo, collaborazione, sinergia le parole chiave per dar il via al progetto di riconversione d'uso del Molo Pagliari.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Un libro che raccoglie sessantotto fotografie ognuna accompagnata da una poesia scritta da Noemi Bruzzi che hanno l'intento di rappresentare la nostra Città in tutte le sue sfaccettature Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Via Sarzana chiusa all'altezza di via dei Pini. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa