Tassa di soggiorno, trovato il compromesso: aumenterà a 2,5 euro In evidenza

Dopo ore di trattative è stata trovata un’intesa: sottoscritto un accordo tra Comune, Rete Imprese e Confindustria.

Venerdì, 02 Febbraio 2018 18:29

 

La pressione delle associazioni di categoria alla fine ha prodotto un risultato: la tassa di soggiorno, infatti, aumenterà da 1,5 a 2,5 euro, non a 3 come stabilito in precedenza dall’amministrazione comunale.

Dopo la riunione di questa mattina in municipio, in cui gli operatori turistici hanno criticato con toni duri la scelta del Comune, questo pomeriggio le associazioni di categoria riunite in “Rete Imprese” si sono nuovamente incontrate con il sindaco Pierluigi Peracchini, con cui hanno raggiunto un compromesso sottoscrivendo un accordo su alcuni punti dell’imposta: la fascia di esenzione per i minorenni salirà a 16 anni; i lavoratori che verranno a soggiornare alla Spezia pagheranno il balzello soltanto per i primi cinque giorni di presenza (a scalare di un euro ogni volta che torneranno in città); l’amministrazione si è impegnata a incrementare la lotta all’evasione dell’imposta, a rendicontare gli investimenti che verranno fatti utilizzando il relativo gettito  e a organizzare un tavolo tecnico con le associazioni.

"Non siamo certo entusiasti, speravamo di ottenere qualcosa di più, ma da come si erano messe le cose stamattina possiamo dire di aver fatto un lavoro utile", afferma il coordinatore di Rete Imprese Fabrizio Capellini.

Arriva un commento anche da parte di Gianfranco Bianchi, presidente di Confcommercio: "Non siamo del tutto soddisfatti, invece di avere avuto un tavolo tecnico programmato, come funziona normalmente, ci siamo ritrovati a dover prendere una decisione così importante a poche ore dal consiglio comunale che avrebbe discusso l'argomento. Siamo riusciti a portare a casa il massimo risultato possibile".

Paolo Faconti, Direttore di Confindustria, ringrazia l'amministrazione per la disponibilità: "Grazie al sindaco per aver raggiunto un risultato che fino a qualche ora fa sembrava insperato".

Per quanto riguarda le prenotazioni già acquisite, in ogni caso, saranno gli operatori turistici a dover pagare la differenza di un euro. Non è stata recepita, invece, la richiesta delle associazioni di non applicare la tassa di soggiorno durante i mesi invernali.

 

Tassa di soggiorno, trovato il compromesso: aumenterà soltanto fino a 2,5 euro

Dopo ore di trattative è stata trovata un’intesa: sottoscritto un accordo tra Comune, Rete Imprese e Confindustria.

La pressione delle associazioni di categoria alla fine ha prodotto un risultato: la tassa di soggiorno, infatti, aumenterà da 1,5 a 2,5 euro, non a 3 come stabilito in precedenza dall’amministrazione comunale.

Dopo la riunione di questa mattina in municipio, in cui gli operatori turistici hanno criticato con toni duri la scelta del Comune, questo pomeriggio le associazioni di categoria riunite in “Rete Imprese” si sono nuovamente incontrate con il sindaco Pierluigi Peracchini, con cui hanno raggiunto un compromesso sottoscrivendo un accordo su alcuni punti dell’imposta: la fascia di esenzione per i minorenni salirà a 16 anni; i lavoratori che verranno a soggiornare alla Spezia pagheranno il balzello soltanto per i primi cinque giorni di presenza (a scalare di un euro ogni volta che torneranno in città); l’amministrazione si è impegnata a incrementare la lotta all’evasione dell’imposta, a rendicontare gli investimenti che verranno fatti utilizzando il relativo gettito  e a organizzare un tavolo tecnico con le associazioni.

Per quanto riguarda le prenotazioni già acquisite, in ogni caso, saranno gli operatori turistici a dover pagare la differenza di un euro. Non è stata recepita, invece, la richiesta delle associazioni di non applicare la tassa di soggiorno durante i mesi invernali.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

988 in totale le persone residenti in provincia della Spezia positive al Covid-19. Nello Spezzino un ricoverato in più. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
In centro meno giovani rispetto al solito, ma tutti con la mascherina. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa