Fondi europei, il Comune pensa a una task force territoriale In evidenza

Giacomelli: “Nel Comune competenze elevate, ma poche persone. Coordiniamoci con gli altri soggetti del territorio”.

Mercoledì, 30 Maggio 2018 09:34

 

Collaborare con i diversi enti del territorio per utilizzare al meglio i fondi europei. È questo il percorso che si propone di seguire l’amministrazione comunale, come ha spiegato ieri sera in commissione bilancio e patrimonio la vicesindaco Genziana Giacomelli, raccogliendo il plauso anche del Partito Democratico.

A dare il via alla discussione sul potenziamento dell’utilizzo dei fondi comunitari era stato proprio l’ex candidato sindaco del centrosinistra Paolo Manfredini (Partito socialista), che aveva proposto di istituire una struttura che si dedicasse in via esclusiva alla complicata materia, in modo da non sprecare occasioni d’oro per l’ente di piazza Europa..

“Mi ha colpito un dato, tra gli altri, riguardo all’utilizzo dei fondi da parte dell’Italia nel 2017 – ha spiegato Manfredini – Potenzialmente avevamo a disposizione una cifra di circa 94 milioni di euro, eravamo al secondo posto in Europa come possibili destinatari dei fondi. Che però alla fine sono stati utilizzati dagli stati membri soltanto nella misura del 44%: l’Italia si è fermata al 37%, scendendo al ventitreesimo posto della classifica. Non sono ovviamente in grado di dire cosa sia successo. Ho solo un piccolo angolo di visuale, quello del mondo della scuola in cui lavoro. Le scuole faticano molto, non solo nella fase di progettazione, ma soprattutto in quella di gestione e rendicontazione: succede spesso che alla fine si arrivi a rinunciare ai bandi. Immagino che lo stesso possa accadere in aziende, enti e associazioni. Ci sono le condizioni perché l’amministrazione faccia partire il meccanismo che ho proposto, magari chiamando a raccolta altri soggetti del territorio?”.

All’interno del Comune ad occuparsi della partita dei fondi europei (e anche di altre tematiche) è l’Ufficio politiche comunitarie, che però risulta sottodimensionato rispetto alla complessità della materia, come ha riconosciuto ieri Giacomelli: “Nel Comune ci sono competenze molto elevate, ma le persone a disposizione per gestire un’attività così complessa sono poche”.

Da qui l’idea dell’amministrazione di fare rete con i diversi soggetti del territorio (Autorità portuale, Camera di commercio, Distretto ligure delle tecnologie marine, ecc.): un modo per mettere insieme le forze e sfruttare al meglio le opportunità fornite dai fondi europei.

“La prima cosa che abbiamo cercato di fare è individuare con tutti i diversi assessorati una serie di progetti prioritari di interesse per il territorio – ha chiarito la vicesindaco – Ci siamo coordinati con l’Anci (Associazione nazionale comuni italiani, ndr), che ha sottoscritto un accordo con la Regione per una sorta di coordinamento tra comuni: l’obiettivo è presentare progettualità condivise o che non vadano in conflitto tra loro. Inoltre stiamo sottoscrivendo un protocollo d’intesa con il Dltm”.

In via di sottoscrizione anche un accordo sull’utilizzo dei fondi europei con l’Autorità portuale, la Camera di Commercio e la Provincia.

“Di volta in volta – ha aggiunto ieri Giacomelli – si potrebbe vedere chi può fare da capofila per un determinato bando, in modo da massimizzare l’efficacia della collaborazione”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Maltempo, è ancora allerta gialla

Sabato, 05 Dicembre 2020 13:03 cronaca
Dalle ore 13 di oggi sabato 5 dicembre fino alle ore 4 di domani domenica 6 dicembre Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Un libro che raccoglie sessantotto fotografie ognuna accompagnata da una poesia scritta da Noemi Bruzzi che hanno l'intento di rappresentare la nostra Città in tutte le sue sfaccettature Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa