Difesa: a Seafuture seminario OCCAR per un'Europa sempre più integrata In evidenza

di Dayla Villani - Una tavola rotonda sui programmi europei di cooperazione della difesa. Mariani (Leonardo): “Ruolo OCCAR fondamentale per la riuscita dei programmi militari congiunti”.

Venerdì, 22 Giugno 2018 18:55

L’OCCAR - organizzazione europea che si occupa di grandi programmi europei di cooperazione nel campo della difesa, come per esempio le FREMM - oggi al Seafuture ha tenuto un seminario a testimonianza dell'importanza del suo ruolo nel coordinamento. Istituita il 12 novembre 1996 dai ministri della Difesa di Francia, Germania, Italia e Regno Unito, l’OCCAR ha acquisito personalità giuridica propria a gennaio 2001 dopo che i parlamenti dei quattro Paesi fondatori hanno ratificato la relativa Convenzione. Belgio e Spagna hanno poi aderito all’organizzazione rispettivamente nel 2003 e nel 2005.

Centrale nel dibattito la visione di un’Europa sempre più integrata, il tema sull’uniformità fiscale tra gli Stati che collaborano sui grandi progetti industriali militari e la sincronizzazione tra gruppi industriali di nazionalita' diverse, poiché spesso a mancare sono proprio le risorse.

"Il ruolo dell'Organizzazione congiunta per la cooperazione in materia di armamenti (OCCAR) è fondamentale per la buona riuscita dei programmi militari svolti tramite la cooperazione tra paesi – ha sottolineato Lorenzo Mariani, Chief commercial officer dell’azienda Leonardo, intervenuto alla tavola rotonda stamane.

“Per le aziende, portare avanti programmi all’interno di OCCAR è garanzia di puntualità e flessibilità. OCCAR è per noi catalizzatore di collaborazione, spinta verso l’export e bollino blu che certifica il valore del programma e della stessa industria e aiuta alla conquista di nuovi mercati”, ha concluso.

Progetto di successo è quello delle FREMM, come sottolineato tutti i relatori presenti, compresi Arturo Alfonso-Meirino, direttore di Occar, e l'ammiraglio Matteo Bisceglia, direttore nazionale degli Armamenti navali.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Parte la nuova rassegna di SdC onlus dall’11 dicembre Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa