Roncallo: "I porti liguri sono a pieno titolo parte della Via della Seta" In evidenza

Il volume dei contenitori movimentati corrisponde a circa la metà di tutti quelli movimentati in Italia.

Mercoledì, 19 Settembre 2018 12:00

 

L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale ha partecipato alla due giorni di conferenze e workshop sul tema della Via della Seta e le opportunità di investimento tra Italia, Paesi Arabi e Cina, organizzata dall’Arab Academy for Science, Technology and Maritime Transport di Alessandria d’Egitto in collaborazione con la League of Arab States e dall’Ambasciata Italiana al Cairo e coordinata, per ciò che riguarda il Sistema portuale italiano, dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

L’ADSP ha rimarcato come il Porto della Spezia, e più in generale i Porti Liguri, rappresentino un gateway naturale per le merci provenienti dal Far East e dirette verso il centro-sud Europa.

“I porti della Spezia e Genova-Savona - ha dichiarato la Presidente Roncallo - nel loro insieme, movimentano 4,2 Milioni Teus all’anno (1,5 milioni La Spezia/Marina di Carrara, 2,7 Milioni teus Genova/Savona), un volume che rappresenta circa il 50% del totale di contenitori movimentati da tutti i porti italiani. Una importante componente di questo traffico, proviene dal Far East e in questa ottica, possiamo dire che siamo già a pieno titolo parte della Via della Seta, anche se ci candidiamo per implementare ulteriormente questi numeri, offrendo servizi intermodali sempre più performanti ”.

Un ruolo, quello del porto della Spezia nel contesto della Belt and Road Initiative, che potrà infatti ulteriormente crescere grazie agli investimenti per ampliare gli spazi di banchina e la dotazione infrastrutturale, che sono prossimi a partire, e che permetteranno un incremento di capacità del porto fino a 2,5 milioni di Teus, di cui almeno il 50% movimentato a mezzo ferrovia, grazie anche al completo restyling della dotazione infrastrutturale ferroviaria, che consentirà di realizzare nuovi binari in porto con lunghezza adeguata agli standard europei.

Nell’ambito della conferenza si è svolto infine l’Egyptian–Italian dialogue, organizzato dall’Ambasciata d’Italia al Cairo, Italian Trade Agency, Camera di Commercio Italia/ Egitto, che ha permesso all’ADSP di presentare anche i numerosi servizi già operativi in area MED, presenti sia alla Spezia che a Marina di Carrara, con particolare riferimento ai collegamenti marittimi con l’Egitto.
“Sicuramente un’ottima occasione offertaci dall’Ambasciata italiana, che voglio davvero ringraziare, per consolidare le relazioni già esistenti e per attivarne se possibile di ulteriori” ha concluso la Presidente Roncallo.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale

Via del Molo, 1
19125 La Spezia

Tel +39.0187.546320
Fax +39.0187.546303

Email:

 

 

www.portolaspezia.it/

Ultimi da Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale

Ll’iniziativa promossa da Camera di Commercio Maremma e Tirreno "Circular Ports" – Impatti-NO: premi ai futuri imprenditori e alle scuole per progetti innovativi Leggi tutto
Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa