Torna Lerici Legge il Mare, la rassegna sulla cultura marinaresca In evidenza

di Doris Fresco- Tema di questa edizione "il Mare che unisce"; numerosi i nomi di livello internazionale, come Larsson e il medico di Lampedusa Pietro Bartolo.

Giovedì, 22 Agosto 2019 16:08

Giunta alla nona edizione, Lerici Legge il Mare si riconferma rassegna di alto livello, con un programma di pregio e ricco di ospiti internazionali.

Tema di questa edizione è 'Mare che unisce', ed è proprio su questo si incentreranno molti degli appuntamenti, come l'incontro con il medico di Lampedusa Pietro Bartolo. Da sempre Lerici Legge il Mare dedica spazio alla solidarietà, interpretando i grandi tema socio-politici nazionali ed internazionali, come spiegato da Bernardo Ratti, presidente della Società Marittima di Mutuo Soccorso e curatore della rassegna: "Il mare ha sempre unito i naviganti quindi crediamo che sia importante soprattutto in questo periodo storico raccontare come il mare sia elemento di unione nella tradizione marinaresca".

Presente questa mattina, in occasione della conferenza stampa di presentazione anche il sindaco Leonardo Paoletti, che ha spiegato: "Siamo di fronte ad un'altra eccellenza della nostra stagione culturale. Siamo molto soddisfatti di come questa amministrazione abbia puntato sulla cultura, soprattutto sui nostri brand storici, ma anche su eventi più piccoli e ovviamente su Suoni dal Golfo, eventi che fanno aumentare la visibilità di Lerici nel mondo e che sono sempre apprezzati dai cittadini e dai turisti. Ormai questa iniziativa ha valore nazionale, puntando sulla cultura marinaresca, ma non solo. La Marittima anche quest'anno ha davvero fatto un grandissimo lavoro. Ringrazio anche l'Autorità Portuale che ha sostenuto la nostra idea di promozione del turismo di qualità, che non punta a grandi numeri, ma al turismo sostenibile".

"Lerici Legge il Mare si conferma un appuntamento importante e molto atteso, che questa amministrazione ha deciso di sostenere per il forte valore attrattivo- ha sottolineato anche l'assessore Luisa Nardone- Si tratta di una iniziativa legata fortemente alle nostre radici e alle nostre tradizioni; Lerici Legge il Mare è variegata, si rovolge a tantissime persone e sa guardare anche ai bambini, diffondendo davvero la cultura. Anche io ringrazio la Marittima per il lavoro svolto nell'organizzazione di una manifestazione di così alto livello".

Del ricchissimo programma, che compone la tre giorni di rassegna (6-7 e 8 settembre) ha parlato infine Ratti, che ha detto: "Ringrazio l'amministrazione per le belle parole, perché davvero l'impegno della Maritttima è stato molto. Ringrazio anche Stl per il supporto. Tanti i patrocini importanti, come Enea, Marina Militare, Autorità Portuale e Capitaneria, oltre ai cittadini, i soci e le associazioni lericine ci sono sempre molto vicini. Quello di quest'anno è un programma che vede grandissimi nomi, come quello dello scrittore Björn Larsson, ospite d'onore, ma anche di Alberto Cavanna o Pier Paolo Cervone, per citarne solo alcuni".
La struttura resta quella di sempre con mostre, concorso fotografico, le conferenze e il format dei 'Libri a bordo', le regate e gli appuntamenti per bambini, come l'incontro con il topo giornalista Geronimo Stilton.

Un format vincente, primo in Italia che vede già qualche 'omaggio', come la rassegna 'Carloforte racconta il mare', che, come spiegato da Ratti: "È realizzata, per loro stessa ammissione, prendendo spunto da Lerici Legge il Mare".

Sul sito di Lerici Legge il Mare è disponibile il programma completo ed è possibile iscriversi agli eventi di 'Libri a bordo'; tutti gli incontri si terranno in piazza Garibaldi, salvo diverse indicazioni.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Primo appuntamento il 15 novembre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Si riaccende la ciminiera dell'Enel

Martedì, 12 Novembre 2019 22:07 cronaca-la-spezia
Dalla Francia arriva meno energia, l'Italia deve produrne di più e Enel ha scelto di puntare sulla Spezia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa