Il gruppo "Cittadini in comune Follo" fa il punto In evidenza

"Faremo una opposizione costruttiva, attenta, puntuale, di controllo e di stimolo nei confronti dell'Amministrazione Comunale"

Sabato, 03 Agosto 2019 18:05

Il Gruppo Consiliare “Cittadini in Comune Follo” a conclusione del consiglio comunale del 31 u.s. sottolinea e ribadisce che attuerà una opposizione costruttiva, attenta, puntuale, di controllo e di stimolo nei confronti dell'Amministrazione Comunale nel rispetto della volontà espressa dal 48% dei cittadini di Follo.

Faremo in modo che i Cittadini che hanno sostenuto e votato “Cittadini in Comune Follo” siano regolarmente informati circa l'operato dell'opposizione attraverso comunicati e incontri pubblici all'insegna della trasparenza e della collaborazione; con soddisfazione registriamo la partecipazione al Consiglio Comunale di un buon numero di Cittadini ma questo per noi non rappresenta ne una novità ne un elemento di sorpresa perchè la partecipazione attiva è uno dei punti chiave del percorso “Cittadini in Comune Follo”.
Senza preclusioni c'è l'impegno e la disponibilità a collaborare con l'Amministrazione dando suggerimenti nell'interesse della collettività su problemi concreti e trasversali quale forma di responsabilità per il bene collettivo consci però che la collaborazione debba essere meritata e conquistata dalla Maggioranza con comportamenti consoni e ancora da valutare allo stato dei fatti. Ad oggi il Gruppo ha presentato:

  • 1 emendamento alla deliberazione di istituzione della figura del Presidente del Consiglio Comunale approvato all'unanimità;
  • 4 interrogazioni a risposta scritta (uso apparecchi telefonici fissi e mobili – pulizia e degrado cimitero Follo Alto – erogatori automatici acqua – tributi locali) a cui l'Amministrazione ha fornito risposta a tre;
  • 2 mozioni consiliari (azioni a reintegro operaia Acam illegittimamente licenziata – difesa dei principi fondamentali della Costituzione condanna delle organizzazioni neofasciste) Non ancora calendarizzate in consiglio;
  • 1 interpellanza urgente sul cantoniere di paese ; Non ancora calendarizzata in consiglio;
  • 3 accessi agli atti regolarmente evasi.

In conclusione: La Maggioranza ha i numeri che democraticamente servono per governare lo faccia non si perda in sterili e inutili polemiche, ha la conoscenza della situazione anche grazie all'esperienza diretta di suoi amministratori già protagonisti della passata amministrazione, perchè i problemi sono tanti a cominciare dalla manutenzione della viabilità e dalla gestione dei rifiuti che stanno scontentando tanti cittadini.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

In commissione si cerca di fare chiarezza sul progetto, in particolar modo sulla pista ciclabile da realizzare. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
“Un momento importante per il centrodestra" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa